La Lazio vola anche in Borsa: il titolo chiude a +11,5%

Adjust Comment Print

In molti sono pronti a giurare che Inzaghi abbia legato indissolubilmente il suo futuro alla panchina della Lazio. Battendo l'Inter, la Lazio si è ufficialmente iscritta al campionato nel campionato, quello difficile da pronunciare e che crea qualche vertigine: quello per lo Scudetto. Chissà se qualcuno si è pentito.

Contro la Fiorentina Ranieri chiede conferme alla sua squadra
"Sappiamo che sarà un campionato combattuto e lo sarà fino alla fine del torneo, a cominciare dalla prossima gara con i viola". Sarà poi un capolavoro di Chiesa a mettere la ciliegina sulla prestazione dei viola, ora a 6 punti dalla zona rossa.

'Don Balon' specifica che il Barcellona, passato sotto la guida di Quique Setien dopo l'esonero di Valverde, starebbe studiando a distanza Inzaghi ma non lo avrebbe ancora contattato. Gli acquisti sono scattati dopo la vittoria nel posticipo domenicale, e nell'attesa che il campo dia il suo verdetto finale, ci pensa la Borsa a premiare la Lazio. Insomma, se fino a pochi giorni fa poteva trincerarsi dietro certe frasi ("l'obiettivo è la Champions, se poi saremo lì a poche giornate dal termine."), adesso la squadra biancoceleste non può più nascondersi. A farla da padrone ovviamente il bomber Ciro Immobile (preso a 9,5 milioni, ora ne vale 80, cioè il doppio di quanto scritto su quella tovaglia), Luis Alberto (da 4 a 70), Angel Correa (pagato 15, ora vale almeno il triplo) e Sergej Milinkovic-Savic (da 15 a 100 oggi, contro i 60 della 'tovaglietta'). Si trova in alto e deve fare tutto per rimanerci.

Comments