Renzi: se fanno Conte ter noi saremo all'opposizione

Adjust Comment Print

Farà di tutto, Matteo Renzi, per cambiare questo governo. "Naturalmente dopo un periodo di guida del Paese, il suo approdo al Quirinale sarebbe naturale". La guerra è dichiarata, il logoramento deciso. E, come è nel personaggio, la battaglia finirà solo quando uno dei due rimarrà in piedi. Anche se da arrestati tecnicamente tutti sono innocenti (perché non ancora giudicati, se si tratta di arresto preventivo). "Dopo il referendum di marzo", spiega sempre nella enews, riferendosi al referendum sul taglio dei parlamentari, "vanno rifatti i collegi e dunque servono tempi tecnici". Il Governo non fa nulla. Io non ho mai detto che toglievo la fiducia a Conte. Il riferimento è a Italia Viva, che ha recentemente annunciato il reclutamento di due nuovi parlamentari, il senatore Tommaso Cerno dal Pd e la deputata Michela Rostan da Leu. Da tanti opinionisti che ripetono senza approfondire la stessa cosa perché la verità sta antipatica. Stasera il leader di Italia Viva sarà ospite in tv a Porta a Porta e farà un importante annuncio sul governo. "Ma in questo clima dobbiamo farlo". Non solo la proposta di Bettini, che avanza una maggioranza senza Iv, ma anche la voce che vedrebbe cinque o sei senatori pronti ad uscire dal partito. Anche se, per ora, dal Nazarano si risponde respingendo ogni lusinga. "Poi se ci sono altre iniziative estemporanee non entro nel merito". Si tratta, naturalmente, del punto di chi vista di fa del suo governo tecnico una narrazione piuttosto negativa. "Erano altri quelli che avevano già fatto l'accordo con Salvini".

I dubbi, tuttavia, vengono alimentati da quanto scritto dal dem Goffredo Bettini su Facebook: 'E' chiaro a tutti, tranne ai fanatici, che la condotta di Renzi pone problemi acutissimi al campo democratico e al governo Conte. Sarò a Porta a Porta, mercoledì 19 febbraio alle 23.30.

"Non è riuscito a portare dalla sua neanche un senatore". Tutti lo aspettavano al guado, pronti a indicarlo al pubblico ludibrio come lo "sfasciacarrozze d'Italia" e lui - ben conoscendo le regole del gioco - ha puntualmente "deluso" queste aspettative e si è "inventato" il sindaco d'Italia. Lo stesso Conte nelle ultime ore ha mostrato per la prima volta meno sicurezza del solito circa gli scenari futuri, sottolineando come non si possa continuare così, tra litigi e polemiche. L'ex renziana, che ha deciso di rimanere nel partito guidato da Nicola Zingaretti, ha ammesso l'intolleranza del suo partito nei confronti di Matteo Renzi e delle sue critiche quotidiane.

Renzi Burioni coronavirus
Conte ei dissidi con Renzi: il premier smentisce di cercare nuove maggioranze

Battage, attesa, suspence per Matteo Renzi a "Porta a porta".

"Io non voglio andare a elezioni".

Il Giudice Sportivo dopo la quinta giornata di ritorno
Il Giudice Sportivo di Serie A , Gerardo Mastrandrea , ha emesso il comunicato ufficiale con le decisioni scaturite in seguito la 24^ giornata di campionato, quinta del girone di ritorno.

Comments