Coronavirus, primo italiano positivo in Lombardia: è uomo di 38 anni

Adjust Comment Print

È stata istituita una cabina di regia.

"Abbiamo individuato 8 positività al coronavirus". Dopo alcune ore è peggiorato e quindi è tornato al pronto soccorso.

I medici stanno ricostruendo gli ultimi giorni del 38enne contagiato dal nuovo coronavirus, della moglie e del paziente zero. In un primo momento si pensava che potesse essere stato infettato da un conoscente di ritorno dalla Cina con il quale era andato a cena.

Elettra Lamborghini Montesilvano: ecco dove e quando
L'esibizione però non deve essere piaciuta a Mara Venier , che ha scordato anche la presenza fisica dell'artista sul palco dell'Ariston.

Le sue condizioni sono gravi ed è in prognosi riservata. La chiusura è stata decisa "in considerazione che nella giornata del sabato sono aperte poche scuole e nelle giornate del 24 e 25 febbraio la maggior parte di esse sono chiuse per la Festa del Carnevale". Questi i comuni dell'area interessata dall'ordinanza in cui si sono mosse le persone individuate oggi come positive: Codogno, Castiglione, Casalpusterlengo, Fombio, Maleo, Somaglia, Bertonico, Terranova dei Passerini, Castel Gerundo e San Fiorano. A Piacenza sono due le persone in isolamento. I suoi tamponi sono stati inviati all'Istituto Superiore di Sanità per le verifiche del caso, anche se il primo test effettuato ha dato risultati negativi. "In questo momento no", ha risposto la Gramegna. "Non sappiamo se il caso zero - ha affermato Gallera - sia effettivamente lui". "Il nucleo familiare coinvolto nelle procedure di approfondimento è composto da sei persone, rientrate lo scorso 15 febbraio da una zona a elevata circolazione del coronavirus: si tratta di due adulti e quattro bambini" ha reso noto la Regione Liguria. "Si invitano tutti i cittadini di Castiglione d'Adda, di Codogno e di Casalpusterlengo, a scopo precauzionale, a rimanere in ambito domiciliare e ad evitare contatti sociali". "In casi simili all'estero, circoscrivere al proprio domicilio le persone ha permesso di limitare la diffusione del virus".

Solo qualche giorno fa lo stesso Burioni, commentando la rivista scientifica MedicalFact aveva sottolineato come "Il Coronavirus replichi bene anche in chi non ha sintomi" cosa questa che renderebbe ancora più essenziale la quarantena di chi può aver contratto il virus. Siamo pronti per ogni evenienza.

Comments