Coronavirus: Ludogorets chiede chiarimenti a Uefa e Inter

Adjust Comment Print

L'allarme Coronavirus rischia seriamente di sconvolgere anche la stagione del calcio europeo.

L'emergenza sanitaria legata al Coronavirus a Milano potrebbe influire anche sulla gara tra Inter e Ludogorets di Europa League, in programma giovedì a San Siro. I primi casi di coronavirus in Piemonte hanno infatti portato le autorità al rinvio di Torino-Parma e di tutti gli altri eventi sportivi che si disputeranno nelle prossime ore in Piemonte.

Champions League, Atalanta-Valencia: le formazioni, Gasperini: "Gara equilibrata"
Sono una squadra che ama palleggiare, rallentare i ritmi e ostacolare invece il gioco forsennato dell'Atalanta . Perché l'Atalanta è questa, è l'orgoglio del calcio italiano, e adesso Bergamo può davvero sognare.

Questa la situazione: 27 febbraio gara di ritorno con il Ludogorets; 5 marzo semifinale di Coppa Italia con il Napoli; 12 e 19 marzo ottavi di Europa League; 25 marzo e 1° aprile sosta per le nazionali; 9 e 16 aprile quarti di Europa League; 22 aprile turno infrasettimanale di campionato con la Spal; 30 aprile e 7 maggio semifinali di Europa League; 13 maggio finale di Coppa Italia. Le partite si intendono rinviate a data da stabilirsi. Il Ludogorets si aspetta una dichiarazione ufficiale e una rapida spiegazione dall'Inter sulla situazione in città. Se sarà ricevuto il Club informerà immediatamente i suoi sostenitori della situazione a Milano tramite un messaggio sul suo sito Web ufficiale. La situazione coronavirus in Lombardia è molto delicata e le autorità stanno cercando di risolvere la situazione nel miglior modo possibile.

Tra le ipotesi, l'Inter potrebbe trovarsi costretta a disputare la gara a porte chiuse, considerando anche le poche finestre per recupare la sfida in Europa League.

Comments