Coronavirus: stabile situazione Liguria - Cronaca

Adjust Comment Print

A tutti i donatori verrà fornita adeguata informazione al fine di evitare accessi alla donazione in presenza di sintomi.

E' questa la principale novità del sistema di monitoraggio messo in atto dalla task force regionale congiuntamente con la Cabina di Regia che sta effettuando continui aggiornamenti sull'esecuzione dell'ordinanza emanata ieri dal presidente della giunta regionale.

In Prefettura sono presenti il presidente di Regione Liguria Giovanni Toti, l'assessore alla Sanità Sonia Viale, l'assessore alla Protezione civile Giacomo Giampedrone, l'assessore alla Comunicazione Ilaria Cavo, il sindaco di Genova Marco Bucci, i vertici di Alisa, assieme ai prefetti liguri e Pierluigi Vinai in rappresentanza di Anci.

In Liguria sono aumentati anche i cittadini in isolamento fiduciario o coatto. Lo annuncia su Facebook il governatore ligure Giovanni Toti, riferendosi al nucleo familiare cinese in osservazione nel nosocomio cittadino. "È evidente l'importanza della formazione del personale, altamente specializzato, per garantire risposte appropriate". "Sono attive, inoltre - prosegue Toti - le tende davanti ai Pronto soccorso dei due hub regionali, l'ospedale Policlinico San Martino e l'ospedale pediatrico Gaslini".

Il Presidente della regione Liguria Giovanni Toti
Il Presidente della regione Liguria Giovanni Toti

Alle 19.30 tutti gli esami eseguiti sono risultati negativi, altri 2 sono in corso di elaborazione. "Il secondo riguarda la compagnia di sbandieratori di Levanto, che si è trovata passare da Codogno: queste persone si sono sottoposte a quarantena volontaria nelle loro case e, in via del tutto precauzionale, sono monitorate dalle autorità sanitarie".

Pertanto si invitano i donatori a presentarsi a donare nelle sedi ospedaliere e nelle Unità di raccolta associative con la precauzione di comunicare, preventivamente alle stesse, la comparsa di sintomi quali raffreddore, tosse e febbre superiore o uguale a 37.5°C. I sindaci dei diversi comuni si stanno rivolgendo alle nostre strutture, perché percepiscono che la situazione viene gestita.

Gli accessi e le visite saranno regolamentati per consentire l'accesso a un solo visitatore per malato che necessiti di assistenza diretta.

Coronavirus, due amici del 38enne presentano i sintomi
I contagiati sono stati isolati in ospedale, si attendono ora altri esiti di un secondo test a cui sono stati sottoposti. Chiediamo di rimanere al proprio domicilio e a chi è stato in contatto con questi casi di chiamare il 112.

Comments