L'ex Boban risolve col Milan

Adjust Comment Print

Dopo giorni e settimane di tensione, ora è ufficiale il divorzio tra il Milan e Boban. L'ex centrocampista dei rossoneri non condivide la visione della parte "nuova" del club, che si scontra con la fazione "storica" rappresentata da Boban stesso e da Paolo Maldini, anche lui forse con il tempo ormai scaduto a Casa Milan.

Un intervento, quello di Di Marzio, che si ricollega anche alle recenti dichiarazioni dell'amministratore delegato che vanno in controtendenza ai reali fatti che stanno avvenendo dietro le quinte.

Coronavirus. Il bollettino: contagiati in 3296. Ma i guariti salgono a 414
In Italia , per il coronavirus Covid-19 , attualmente ci sono 3.916 persone positive, 523 guariti e 197 deceduti . Di questi 1060 sono in isolamento domiciliare, 2394 ricoverati con sintomi e 462 in terapia intensiva .

Ralf Rangnick ha smentito Boban. Situazioni che presentano tuttavia un'incongruenza. È arrivata dopo tante domande e richieste di chiarimenti interni puntualmente ignorati.

Inoltre, come rivelato dall'edizione de La Repubblica la rivoluzione di Gazidis, dopo l'addio di Boban, ripartirà con una squadra di 24enni con un tetto di stipendio massimo di 2 milioni di euro: così sono a rischio le posizioni di Ibrahimovic, Donnarumma, Romagnoli e Rebic. "Posso augurargli tutto il bene possibile, ma me lo devono dire, merito di essere informato dell'iniziativa".

Comments