Coronavirus | Borrelli: "i contagiati potrebbero essere molti di più"

Adjust Comment Print

Ad oggi, in Italia sono stati 69.176 i casi totali. Inoltre, viene precisato che le regioni possono adottare misure più restrittive, ma la loro validità è di sette giorni, entro i quali devono essere confermate con un decreto ministeriale. Il totale dei tamponi effettuati è di 296964. "La Ctf di Aifa sta continuando a valutare tutte le proposte per accelerare l'approvazione di trattamenti per questi malati". Lo ha detto il capo della Protezione Civile, Angelo Borrelli, nel corso della conferenza stampa per fare il punto sull'emergenza. Nonostante i numeri ufficiali parlino di 63mila casi di positività, in un'intervista a Repubblica Borrelli ammette: "Il rapporto di un malato certificato ogni dieci non censiti è credibile". Anche perché, fa presente, "se ora ci fermiamo ci accuserebbero di nascondere le cose". E poi eravamo in mano alle singole Regioni, ai numeri degli assessori alla Sanità. Nelle prime settimane e' stato il caos.

Verosimilmente in Italia ad oggi ci sono circa 600mila contagiati dal nuovo coronavirus.

Covid-19, importante richiesta di Mattarella al Governo
Spero che Mattarella mi aiuti a far capire al governo che domani ci sono milioni di italiani che dovrebbero pagare le tasse, pagare l'F24.

Si tratta appunto di casi che sfuggono alle statistiche ufficiali, come spiegato in un articolo di Simona Ravizza sul Corriere della Sera: 'Sono i malati nelle nostre case, finora sfuggiti alle statistiche ufficiali e spesso arrivati in ospedale già in gravi condizioni. Siamo ancora all'inizio e molti problemi, specie la produzione e l'acquisizione del materiale protettivo, fondamentale e richiesto a gran voce dal personale medico di tutto il Paese, è all'impasse e rischia di vanificare gli sforzi fin qui fatti dalla stragrande maggioranza della popolazione italiana.

Borrelli ha anche evidenziato le altre criticità che stanno mettendo a dura prova l'Italia in questo momento di emergenza sanitaria: "Dovremmo poter comprare i ventilatori da terapia intensiva nei supermercati, le mascherine ad ogni angolo e invece stiamo faticando". Comportamenti poco corretti che potrebbero aver portato ad un aumento sensibile dei contagi, con i numeri reali che rischiano di essere molto più alti rispetto a quelli accertati. "Non potrà più essere come prima".

Comments