Coronavirus, Salvini: "Stipendi esentasse nei prossimi anni per medici e infermieri"

Adjust Comment Print

Non poteva farsela sfuggire l'occasione, Matteo Salvini, che ha colto la palla al balzo decidendo di alimentare le dicerie sul coronavirus creato in laboratorio in relazione al servizio che sta girando in queste ore in rete.

Salvini guarda a quanto si sta facendo all'estero e chiede che l'Italia faccia lo stesso: "Dobbiamo difenderci con le unghie come stanno facendo la Germania e la Cina. L'emergenza ci impone di cambiare".

C'è in ballo il futuro e la tenuta dell'Italia dice Matteo Salvini, si spendano anche 100 miliardi per evitare lo scontro sociale tra chi è garantito e chi non lo è. E' caduto il mito 'non si può fare debito', oggi il presidente Draghi ce l'ha detto, si può fare debito ma non per assistenza, per rilanciare il reddito.

"C'è in ballo la sopravvivenza dell'Italia" - "All'Ue chiediamo di lasciarci usare per gli italiani i soldi degli italiani". È andata a finire che per rispettare i vincoli europei imposti "abbiamo chiuso ospedali, caserme".

L'Italia e altri otto Paesi Ue chiedono i Coronabond
Il Presidente del Consiglio ha proseguito: "Una risposta forte ed adeguata la dobbiamo ai nostri cittadini e in definitiva alla stessa Europa".

"Alla fine di tutto dovremo chiedere conto a chi ha fatto cominciare tutto: se il governo cinese sapeva e ha nascosto l'epidemia ha commesso un crimine contro l'umanità". "Gli italiani sono a casa e si sacrificano ma pretendono di essere protetti e rispettati".

Nel fare questo "appello" Salvini non è solo: con lui c'è anche il leader politico di Fratelli d'Italia, Giorgia Meloni.

Si spinge ancora più in là il leader di Italia Viva, Matteo Renzi: "La lettera di Draghi al Ft andrebbe letta e imparata a memoria da molti politici", dice a Circo Massimo su radio Capital. Il tema della rabbia che potrebbe esplodere mi pare chiaro.

" Non possiamo accettare che invece altri Paesi affrontino questa lotta con una soglia di rigore più bassa, perché poi potremmo essere esposti agli effetti di un contagio di ritorno", ha spiegato il premier invitando gli altri Paesi a prendere decisioni sulla scia di quelle italiane. Non importa. Il nostro obiettivo è dare una mano. Noi vogliamo collaborare, ognuno ha portato le sue idee. "Per noi avrebbero chiesto l'arresto immediato per istigazione a delinquere".

Comments