Coronavirus, Conte: "400 milioni in buoni spesa per chi è in difficoltà"

Adjust Comment Print

Roma - Conferenza stampa del Premier Conte, dalle 19,36. Il premier ritorna a parlare a pochi giorni dalla scadenza delle misure restrittive.

Spiega il sindaco di Bari Decaro, presidente dell'associazione nazionale comuni italiani (Anci): "Abbiamo messo a disposizione come Comuni quello che potevamo, attivano la rete del volontariato". Si temono assalti ai supermercati e disordini sociali. "Gli uffici dell'Inps stanno lavorando alacremente in questo senso".

La dichiarazione del Prof.

Le parole del Presidente Conte arrivano al termine di una giornata ancora drammatica per il nostro Paese.

Scuole chiuse, il ministro Azzolina annuncia la proroga
E' stato chiaro il Ministro dell'Istruzione , Lucia Azzolina , intervistata da Giovanni Floris a 'diMartedì'. Non c'è alcun motivo per andare a luglio o agosto , precisa la Azzolina .

"Il mio primo pensiero va alle vittime e ad i familiari".

"Oggi segnaliamo il numero più alto di guariti. Noi ci manteniamo sempre vigili per adeguare le nostre valutazioni sulla base delle loro raccomandazioni". Oggi vogliamo dare la presenza concreta dello Stato. "Stiamo facendo il possibile per garantire che tutti i cittadini in difficoltà e sono purtroppo molti possano avere un sostegno economico concreto". "Abbiamo lavorato duramente per trovare subito queste risorse". Con una ordinanza della protezione civile aggiungiamo 400 milioni, ulteriore anticipo da destinare ai comuni per aiutare persone che non hanno soldi per fare la spesa, generi di prima necessità, generi alimentari. Il soccorso alimentare è il punto centrale dell'intervento del premier, che invita anche la grande distribuzione a effettuare sconti del 5-10% a chi sarà destinatario dei buoni spesa. "Dall'inizio della prossima settimana i sindaci potrebbero essere nelle condizioni di erogare questi buoni spesa o di consegnare generi alimentari alle persone bisognose".

Le misure contemplate nel Cura Italia, ha detto Conte, devono far arrivare i soldi "subito nelle tasche delle famiglie, delle imprese, dei cittadini".

Presente in conferenza stampa anche il ministro dell'Economia Roberto Gualtieri. Nessuno sarà solo né abbandonato a se stesso. Il presidente del Consiglio ha anche sostenuto che "nell'ordinanza di Prociv ci sono misure rafforzate per favorire le donazioni da parte di produttori e distributori: faccio appello alla grande distribuzione affinché aggiungano il 5 o il 10 per cento di sconto per chi acquista generi alimentari e beni di prima necessità con questi buoni spesa".

Comments