Partiti i test pre-clinici su cinque vaccini italiani: primi risultati a maggio

Adjust Comment Print

Continua la lotta al Coronavirus in tutto il mondo. I test sperimentali ma autorizzati dal Ministero della Salute sono condotti dall'azienda biotech Takis e supervisionati dall'Istituto Spallanzani: i risultati sono attesi a metà maggio ma la sperimentazione sull'uomo solo in autunno. In Italia partono i test per i vaccini.

Roma. Tra poco piu' di 6 settimane un vaccino per debellare il Covid-19 potrebbe già essere testato sulle persone.

Sono partiti in Italia i test preclinici di cinque vaccini contro il coronavirus.

Coronabond, dietrofront Von der Leyen: "Non è esclusa alcuna opzione"
La Commissione parteciperà alle discussioni e sarà pronta a fornire assistenza, se sostenuta dall'Eurogruppo . Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google.

Da quanto si apprende, "i vaccini si basano su diverse regioni della proteina Spike", scrivono gli scienziati, poiché questa è la principale arma con cui il virus aggredisce.

"I test prevedono una prima iniezione, seguita da un richiamo".

L'azienda è riuscita a cominciare la sperimentazione preclinica senza finanziamenti esterni, ma adesso per poter proseguire nella ricerca ha lanciato una campagna di crowdfunding che ha lo scopo di raccogliere velocemente la somma necessaria per accedere alle fasi successive di sviluppo del vaccino. "Noi sappiamo quali proteine usare per attivare il sistema immunitario della mucosa orale e siamo gli unici ad aver fatto questo tipo di studi", perciò se arriverà il permesso di sperimentarlo "potremo dimostrare che il nostro vaccino è sicuro ed efficiente".

Comments