La testimonianza: "Io a 34 anni in terapia intensiva per il coronavirus"

Adjust Comment Print

Da giorni si registra una riduzione lenta ma costante nel numero dei nuovi contagiati, per cui il flusso in entrata anche in terapia intensiva dovrebbe via via registrare una riduzione.

In attesa della lettura della delibera della Giunta Regionale del 3 aprile, con la quale si è dato il via libera alla realizzazione dell'ospedale alla Fiera di Civitanova da 90 posti letto di terapia intensiva e semi-intensiva, pubblichiamo due grafici realizzati sulla scorta dei numeri giornalieri divulgati dal Gores Marche.

Leclerc ha imparato ad avere "più pazienza" alla Ferrari
Charles Leclerc ha riconosciuto che dopo aver terminato la sua prima stagione con la Ferrari è un pilota molto più paziente. Era impressionante e tutte le volte che guardavo la Formula Uno erano ovviamente lui e la Ferrari che seguivo maggiormente.

Le persone in Italia che risultate positive al coronavirus finora sono complessivamente 124.632. Il numero dei contagi continua a scendere: oggi sono oltre i 1.500. Sono questi i dati del consueto bollettino quotidiano della Protezione Civile sulla diffusione del contagio (COME LEGGERE I NUMERI - DOMANDE E RISPOSTE DEGLI ESPERTI - LE BUFALE SMENTITE DALL'ISS). Rispondendo poi a una domanda sull'utilizzo delle mascherine, che sarà reso obbligatorio in Lombardia, Borrelli ha risposto: "Io non la uso perchè rispetto le distanze".

I contagiati totali salgono a 93.187 (+ 1.941; ieri erano 2.971); di questi 3.898 sono in terapia intensiva, 28.976 sono ricoverati in ospedali con sintomi mentre 60.313 (pari al 65% del totale) sono a casa con sintomi. "E' il primo valore negativo da quando abbiamo avviato la gestione dell'emergenza". "Fin dal suo arrivo al Santa Maria della Misericordia le condizioni dell'uomo, ricoverato dal 4 marzo, erano state definite gravi". "Il pericolo non è scampato, non abbiamo scampato proprio nulla". Sviluppare un'app globale sotto il coordinamento Ue per contrastare la pandemia da Covid19 nel rispetto della privacy e della protezione dei dati: questo l'appello rivolto oggi a tutte la parti interessate dal garante Ue della protezione dei dati (EDPS), Wojciech Wiewiorowski. Domenica l'incremento era stato di 2'972.

Comments