Il regalo di Pasqua da Milano al mondo: Bocelli live in Duomo

Adjust Comment Print

Durante il concerto l'artista proporrà un suggestivo repertorio di musica sacra e sarà "un'esibizione che rappresenta un messaggio di amore, guarigione e speranza per l'Italia e il mondo" come annunciato su un post pubblicato da Bocelli su Instagram.

Non sarà un concerto, bensì "una preghiera" quella che Andrea Bocelli terrà la Domenica di Pasqua in un Duomo di Milano deserto per via dell'emergenza coronavirus. Quello del Duomo di Milano. Andrea Bocelli partecipa in forma totalmente gratuita (con la collaborazione di Almud e Maverick Management). Quest'anno il giorno di Pasqua sarà diverso: la gioiosa serenità che lo accompagna è fortemente turbata dalla pandemia che stiamo vivendo. Gli italiani, e tutte le persone del mondo, potranno in ogni caso beneficiare della voce e delle atmosfere che Bocelli saprà creare.

Coronavirus, come funzionerà la fase 2: le ipotesi
Chi verrà autorizzato dovrà lavorare in sicurezza mettendosi in regola con la dotazione dei dispositivi di protezione personale. Proseguendo su questa linea, continueremo ad avere risultati positivi e riusciremo a uscire da questa fase critica.

Il tenore però ci ha tenuto a precisare che "non sarà un concerto, ma piuttosto l'occasione per pregare insieme nella ricorrenza cristiana che celebra la Resurrezione e testimonia la certezza nella vita che trionfa". Grazie alla musica, che coinvolgerà in streaming milioni di mani giunte in tutto il mondo, abbracceremo questo cuore pulsante del mondo ferito, meravigliosa fucina internazionale che è l'orgoglio d'Italia.

"Il nostro "Alleluia" pasquale è un invito che abbiamo chiuso nell'arca quaranta giorni fa e il diluvio che ci ha travolto ci ha quasi fatto dimenticare la gioia di doverlo esprimere nella festa di Pasqua". La generosa, propositiva, coraggiosa Milano e l'Italia tutta saranno nuovamente e prestissimo - ne sono certo - un modello vincente, motore d'un Rinascimento cui tutti auspichiamo. Come detto, il Duomo resterà completamente vuoto: "Sarà una situazione anomala, non avrà importanza chi non sarà presente lì, ma chi vorrà essere lì spiritualmente con me in quel momento", ha concluso il tenore. La Andrea Bocelli Foundation (ABF) infatti si è messa subito al servizio attivando una raccolta fondi per aiutare ospedali e reparti ad acquistare strumentazioni medicali e dispositivi di protezione individuale.

Comments