Bella ciao in lingua Urdu e l'inno nazionale dalle nostre bande

Adjust Comment Print

Come vi abbiamo raccontato ieri le celebrazioni saranno vietate alla cittadinanza che potrà seguire i vari eventi su Facebook (leggi l'articolo). Bella Ciao, la canzone, durante la Resistenza, simbolo della lotta partigiana contro il fascismo diventa oggi, nella ricorrenza della Liberazione, la colonna sonora di una nuova lotta, quella al nemico invisibile ma non meno feroce, il Covid-19.

"Carissimi, questo 25 aprile mi mancherete tutti, mi mancherà prepararmi la mattina, controllare che il fazzoletto rosso sia ben visibile, lo devono vedere tutti".

Coronavirus, Bill Gates pronto a pagare il vaccino
Secondo Gates , il vaccino per il Coronavirus è destinato a diventare " un bene comune " in quanto evidentemente consentirà alle persone di tornare alla vita normale.

Niente cortei e manifestazioni in piazza, ma tanti appuntamenti sui social e bandiere alle finestre.

Era programmato per le 15 di oggi pomeriggio ed è iniziato puntuale il flash mob a cui anche Modena ha risposto con grande partecipazione, raccogliendo l'invito lanciato da ANPI, l'Associazione Nazionale Partigiani d'Italia, di intonare "Bella Ciao" dai propri balconi di casa. Per questo dobbiamo organizzarci con modalità differenti rispetto al solito. "E insieme alle voci fare sentire la nostra riconoscenza verso chi ha sacrificato tanto per darci la libertà e la Costituzione repubblicana". Si è festeggiato così il 75esimo anniversario della Liberazione dal nazifascismo, con cerimonie istituzionali in forma ridotta per l'emergenza Coronavirus e la partecipazione di molti cittadini che hanno raccolto l'appello dell'Anpi, celebrando il 25 aprile dalle proprie case.

Comments