Genova, Ponte Morandi: in settimana completata la struttura

Adjust Comment Print

La fine del varo, con l'incastro dell'impalcato tra le pile 11 e 12 e il probabile taglio di un piccolo pezzo d'acciaio che porterà la lunghezza della campata a 44 metri, si concluderà prevedibilmente domani mattina alla presenza del Presidente del Consiglio Giuseppe Conte e del ministro per le infrastrutture Paola De Micheli. Molte sono state le difficoltà, nella vita di questo cantiere: a partire dalle allerta rosse tra ottobre e novembre, con focus proprio nella Valpolcevera: piogge torrenziali e mare grosso che hanno ritardato ma non fermato l'arrivo dell'acciaio da Castellammare di Stabia.

Ufficialmente il cantiere del Ponte di Genova è stato aperto con la dichiarazione di agibilità e il via ai lavori il 22 marzo 2019.

Il 15 aprile è stato posto il primo palo di fondazione di una pila.

Il 25 giugno alla presenza del ministro per le infrastrutture Danilo Toninelli viene effettuata la prima gettata di cemento per la fondazione della pila 9: ne sono previste 18. "Questa è la normalità", ha dichiarato Piano.

Perché il Governo di Accordo Nazionale in Libia è illegittimo
Inoltre, la tratta degli schiavi e il traffico di esseri umani stanno fiorendo sotto il Governo di Accordo Nazionale della Libia. Nell'ottobre 2015 Sarraj è stato sorprendentemente nominato come candidato al posto del capo di un nuovo governo libico.

A 'salutare' quella che sarà l'ultima operazione della parte 'd'acciaio' del ponte sarà la sirena del cantiere che avviserà quando le due sponde saranno riunite con un lungo suono le navi in porto e in rada.

Un incendio, sulla sommità della pila 13, il 31 dicembre, non blocca il cantiere che 'non si ferma maì. E' il modello voluto dalla struttura commissariale guidata dal sindaco Marco Bucci e dal consorzio PerGenova, che avvia in contemporanea 20 lavorazioni diverse. Le campate sono, appunto, 19: 3 da 100 metri ciascuna e le altre da 50 metri. Il grande impalcato, trasportato con i supercarrelli vicino alla ferrovia, ha di fatto 'scavalcvatò i binari 'salendò su un gradino alto 5 metri.

Un risultato ottenuto in pochi mesi di lavoro grazie alla dedizione di 600 persone (oltre 1.000 se si considera anche l'indotto), impegnate giorno e notte su tre turni di lavoro, senza mai fermarsi, con un'unica sosta nel giorno di Natale.

La società consortile per azioni costituita da Fincantieri Infrastructure e Salini Impregilo ha portato avanti progettazione ed esecuzione dei lavori.

Comments