Uno Maggio Libero e Pensante

Adjust Comment Print

Mercoledì 29 aprile 2020 si è svolta la conferenza stampa di presentazione (rigorosamente in streaming) di Uno Maggio Taranto Libero e Pensante, moderata dalla giornalista Serena Tarabini.

Venerdì 1 maggio al Parco Archeologico delle Mura Greche di Taranto non si terrà il consueto concerto per celebrare la festa dei lavoratori.

Non mancheranno gli interventi politici e sociali che trasformeranno questa giornata in un'immensa piazza virtuale dedicata alla lotta e alla resistenza. Il Primo Maggio Libero e Pensante non sarà il concertone come tutti gli altri, per evidenti ragioni pandemiche, ma sarà costruito con dibattiti, dalle 15, sulla pagina social e sul sito dell'organizzazione e supportato da La7 con Propaganda Live che trasmetterà il docufilm realizzato da Giorgio Testi, Francesco Zippel e Fabrizio Fichera sulla storia della città del siderurgico, del Comitato Liberi e Pensanti e dei concerti realizzati negli anni, prodotto da Pulse Film.

Quest'anno la pandemia ci ha costretti tutti a casa e quindi ha dato modo alla direzione artistica formata da Michele Riondino, Diodato e Roy Paci, di ripensare e rimodulare l'evento, non più un concerto dal vivo ma una serie di interventi sparsi tra social e tv. Perché mai come quest'anno, hanno spiegato i direttori artistici Michele Riondino, Roy Paci e Diodato, la condizione tarantina è così comprensibile. Per questo motivo abbiamo pensato fosse doveroso non rimanere in silenzio e abbiamo chiesto a Giorgio Testi, Francesco Zippel e Fabrizio Fichera di provare a raccontarla con un documentario che in realtà è un esperimento unico, realizzato con tutte le privazioni e le difficoltà del momento, ma anche con l'arte, la genialità e la sensibilità di tanti artisti riuniti. Ad accompagnarli in questa nuova impresa ci saranno molti dei protagonisti degli scorsi Uno Maggio Taranto. Taranto pone quesiti che non possiamo continuare a ignorare, non solo a livello nazionale, ma globale.

Lorella Cuccarini ed Alberto Matano hanno litigato? Non si sopportano
Secondo alcune indiscrezioni , la conduttrice potrebbe non essere confermata, almeno questo è quanto è emerso dalle voci che sono circolate in questi giorni.

Una manifestazione dunque che avrà un valore ancor più importante per questo Primo Maggio in cui tutto il mondo è un po' Taranto. Non solo artisti che hanno già calcato il palco tarantino ma amici del Comitato che hanno manifestato la volontà di poter partecipare. Troveremo i contributi di Elio Germano, Carolina Crescentini, Zerocalcare, Ghemon, Vinicio Capossela, Piero Pelù, Brunori Sas, Samuel, Manuel Agnelli, Rodrigo D'Erasmo, Niccolò Fabi, Negramaro, Elisa, Coma_Cose, Mama Marjas, Gabriella Martinelli, Fabio Rondanini.

Non si terrà quest'anno l'evento musical-culturale che, dal 2013, abbiamo potuto assistere a Taranto in occasione dell'annuale ricorrenza del Primo Maggio. L'Ilva per Taranto è come il Covid per tutti, soltanto che al virus ancora non c'è soluzione, mentre per l'Ilva sì: "chiuderla, e lo dice un operaio che ci lavora".

Queste le associazioni presenti: No Tav, No Tap, No Triv, No Grandi Navi, Fuori dal Fossile, Rete Stop Biocidio, Casa delle donne Lucha y Siesta, Associazione Bianca Guidetti Serra, Comitato Salute e Vita Salerno, Fridays for Future, A Sud Onlus, Comitato Donne di Manfredonia, Mamme NoPfas, Non Una di Meno Napoli, Insurgencia Napoli, Ende Gelände.

Comments