Coronavirus, Italia: +195 morti, oltre 211mila i contagi

Adjust Comment Print

Per "situazione bifasica" si intende che il coronavirus è caratterizzato da una fase iniziale "rassicurante" e da un peggioramento secondario a partire da circa il decimo giorno l'insorgenza della malattia, nonostante la diminuzione della carica virale nel corso di questo periodo.

Livorno, con 158 casi ogni 100mila abitanti, si conferma la provincia della Toscana, con meno contagi in assoluto. I Dipartimenti di prevenzione delle Asl hanno attivato tutte le procedure per l'acquisizione delle notizie anamnestiche ed epidemiologiche, finalizzate a rintracciare i contatti avuti dalle persone risultate positive. La serie con il segno meno davanti è cominciata cinque giorni fa, quando si è registrato un calo record di -3.106 malati di Covid-19.

A livello regionale continua il trend discendente: ci sono 30 positivi in più rispetto a ieri, che portano il totale dei contagi da inizio epidemia a 9.631.

Questa la divisione degli attuali positivi nelle varie province: Agrigento 69 (0 ricoverati, 65 guariti e 1 deceduto); Caltanissetta 124 (16, 24, 11); Catania 678 (89, 226, 86); Enna 290 (121, 93, 29); Messina 377 (79, 122, 50); Palermo 387 (66, 92, 28); Ragusa 57 (7, 29, 6); Siracusa 112 (44, 94, 24); Trapani 92 (4, 42, 5).

Serie A, Conte potrebbe annunciare lo stop: il giorno decisivo
Asromalive.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre ultime notizie seguici qui !

I tamponi in più sono 55.263, per un numero complessivo di 2.246.666.

Al secondo posto si trova la Spagna con 217.446 casi mentre in terza posizione si trova l'Italia con oltre 210.000 casi totali. Sono tutti concentrati sull'ospedale di Terni. Il cambiamento è dettato dall'esigenza di uniformare i dati forniti quotidianamente al Dipartimento nazionale della Protezione civile e al Ministero della Salute a quelli comunicati agli organi di informazione.

Non un "liberi tutti" ma un "responsabili tutti".

Comments