Sirius: chi è il nuovo giovane corteggiatore di Gemma Galgani

Adjust Comment Print

Nicola, così si chiama il famoso Sirius, si è presentato al pubblico e anche a Gemma che è rimasta piacevolmente sorpresa. Il format ha riaperto i battenti con l'ingresso in studio del nuovo corteggiatore di Gemma Galgani, che la settantenne torinese ha conosciuto in modo virtuale durante i giorni della quarantena, periodo in cui gli incontri della tronista con i nuovi corteggiatori sono avvenuti esclusivamente attraverso una chat. Grazie alle anticipazioni della puntata del 5 maggio pubblicate su Witty Tv, siamo venuti a conoscenza del fatto che Tina Cipollari continuerà la sua protesta sempre più convinta che questa situazione sia alquanto inverosimile. Ma veniamo a Maria.

Lui è del '94, lei è del '50, scoppia la bufera su Gemma e Nicola: «Potresti essere sua nonna»
“Quel cog***ne”: Sirius insulta Jack Vanore, la reazione

La puntata si è aperta con la conduttrice che vedendo Gemma particolarmente felice ha cercato di calmarla in qualche modo: "Tu stai perdendo pian piano la testa, però! Con calma, Gemma, con calma!" "Con calma, Gemma, con calma!" "Io ho spiegato le motivazioni... perché finora non sono riuscito a trovare una ragazza!" Ti devi vergognare più di lei. Staremo a vedere se, con il suo solito puntiglio certosino, la Galgani vorrà mettere in chiaro questo particolare e chiedere spiegazioni al suo corteggiatore nuovo di zecca. "A Gemma qualsiasi straccio..." Sono volgare? La volgarità sta in te. "Mi sono rapportato a tante donne, non ho mai ricevuto quello di cui ho bisogno..." La Cipollari oggi ha dato il meglio di sé con le accuse all'ufficiale: "Ma il giorno che andrà in onda questa puntata penso che la gente si scatenerà, uscirà dalle case pure se è proibito!" Dal momento che nella bio di Instagram del corteggiatore sono apparsi i contatti dell'agenzia di modelli presso la quale il ragazzo lavora, Gossipetv non ha escluso che Vivarelli possa svolgere questo secondo lavoro. "Tu - ha aggiunto dopo - dovrai lasciare l'Italia, dovrai lasciare il Paese!".

Dybala: "Non pensavo che il calcio potesse mancarmi tanto"
Douglas Costa e io siamo gli incaricati della musica, quindi cerchiamo di variare: un po' brasiliana, un po' argentina. Ho bisogno di tornare a praticarlo, vedere i miei compagni e amici e toccare la palla.

Comments