Inter-Juve, Rizzoli: "Audio dell'episodio di Pjanic non esiste, non era da Var"

Adjust Comment Print

Pecoraro (che aveva aperto l'inchiesta conoscitiva sulla base di alcuni esposti) ha chiesto la registrazione audio dell'intera partita che però non esiste, non viene fatta e non è in possesso di nessuno - ha proseguito il capo degli arbitri di A. L'unica cosa erano le situazioni da rigore, rosso diretto eccetera, non le ammonizioni che come sapete tutti, anche se si tratta di secondo giallo, non rientrano nel protocollo e quindi non vengono archiviate. Nelle situazioni dubbie, il Var dice 'fermo, non ricominciare', poi aggiunge 'silent check finito, non è rosso'. "Poi si è detto che non è stata presa una decisione corretta, ma questa è una questione arbitrale".

"E' un'intenzione della Fifa, un discorso che era già emerso". In una fase di campionato in cui si dovranno affrontare molte partite una dietro l'altra bisognerà venire incontro ai club. E' apprezzabile, perchè uno può avere un punto di vista diverso. Non ci saranno cartellini gialli se i giocatori si avvicineranno troppo agli arbitri, ma certo servirà uno step culturale. Ora è stato inserito il concetto dell'immediatezza in termini di distanza e dinamica dell'azione. "Dobbiamo sfruttare questa situazione difficile per ottenere qualcosa di migliore". L'ex arbitro ha parlato della ripresa del campionato con il VAR (messa in dubbio da qualche settimana).

Povia a Vieni da Me: "Gay mancato". Luxuria: "Idea di maschio cavernicolo"
A questo punto, Caterina Balivo ha spalancato gli occhi e ha chiesto al cantante di riferire cosa avesse detto un attimo prima. Io, veramente, non vorrei arrabbiarmi più di quanto sono già arrabbiata con Giuseppe, è comunque un ospite.

"Assolutamente sì, noi stiamo lavorando con la Lega e la Federazione cercando di ridurre i rischi al minimo". "Si sono fermati per poco tempo ma poi hanno ripreso prima a casa e poi con allenamenti individuali. Nella stanza VAR ci sono quattro persone solitamente, alla ripresa sarebbero invece in tre, con mascherine, guanti e tutto il necessario per essere al sicuro". "Al momento sono soli ma spero che presto ci si possa allenare in gruppo".

Comments