Concluso l’incontro tra FIGC e comitato scientifico: nodi tamponi e positività

Adjust Comment Print

I giocatori affermano che si recheranno di loro volontà agli allenamenti ma che ciò viene fatto nell'interesse del club, non come scelta squisitamente "autonoma".

Il calcio italiano del resto in questo momento si trova di fronte a un bivio. Ma soprattutto: se non si ripartirà, e le motivazioni resteranno valide fino a quando non si troverà un vaccino, andrà fatta fin da ora una seria riflessione sulla stagione 2020/21: a settembre, infatti, le cose potrebbero non essere troppo diverse da oggi.

L'incontro di ieri tra FIGC, Federazione dei medici sportivi e Comitato tecnico scientifico non è stato decisivo, ma in merito alla ripresa della Serie A trapela un certo ottimismo.

Il calcio made in Italy continua però a credere in un nuovo via anche oltre le "dispute" col ministro dello Sport Vincenzo Spadafora e, provando a salire sul treno trainato dalla locomotiva della Bundesliga che riaprirà i battenti al massimo tra due settimane, confida nell'intervento definitivo di Giuseppe Conte.

Serie A le perplessità dei calciatori sul ritorno in campo
Serie A le perplessità dei calciatori sul ritorno in campo

Un altro tassello nel braccio di ferro sugli ingaggi visto che i club (in caso di mancata ripresa) non vogliono pagare i calciatori per i mesi di inattività. Adesso gli scienziati faranno pervenire la relazione al Governo che valuterà una risposta nei prossimi giorni.

I tempi di ripartenza della Serie A restano lunghi, e la conferma arriva dal rinvio del consiglio federale della Figc che era previsto venerdì.

Secondo le ultime indiscrezioni raccolte dalla redazione di SerieBnews.com, la Serie B è pronta e vogliosa di ripartire, ma ad una sola condizione: ricevere aiuti economici da parte della FIGC per l'attuazione del protocollo sanitario.

Povia a Vieni da Me: "Gay mancato". Luxuria: "Idea di maschio cavernicolo"
A questo punto, Caterina Balivo ha spalancato gli occhi e ha chiesto al cantante di riferire cosa avesse detto un attimo prima. Io, veramente, non vorrei arrabbiarmi più di quanto sono già arrabbiata con Giuseppe, è comunque un ospite.

Comments