Dopo il Coronavirus, un altro virus passa dagli animali all’uomo

Adjust Comment Print

Dopo il Covid-19 un altro virus fa tremare il mondo.

Ma dal 2018, 11 residenti di Hong Kong hanno riscontrato la positività ad un ceppo di epatite E che si pensava colpisse solo i ratti.

L’epatite E dei topi inizia a mettere paura
L’epatite E dei topi inizia a mettere paura

Oltre cinque mesi dopo la diffusione del Coronavirus, arriva una nuova notizia che potrebbe far balzare dalla sedia tutto il genere umano. Esistono quattro ceppi noti, anche se solo uno di questi sembra in grado di colpire l'uomo. Ci sarebbe, infatti, un nuovo virus che avrebbe fatto il salto di specie, arrivando dagli animali all'uomo. A divulgare la drammatica notizia è la Cnn: "I ratti stanno infettando l'uomo con l'epatite". Se i ratti contaminino il nostro cibo o ci sia un altro animale coinvolto. Il più recente risale ameno di un mese fa quando un uomo di 61 anni è risultato essere affetto da epatite E. Il salto di specie è stato osservato una prima volta nel 2018 ma recentemente è stato infettato un uomo di 56 anni. Ma ancora oggi sono tantissime le informazioni sul virus che rimangono incerte e soprattutto non c'è ancora né una cura efficace al cento per cento (anche se la cura al plasma ha dato ottimi risultati) né un vaccino che possa immunizzare la popolazione mondiale e scongiurare il rischio di decessi. La scoperta è stata fatta dai ricercatori di Hong Kong in Cina dove una forma di epatite ha già fatto registrare una decina di casi. Tutto ciò che si sa al momento è che un virus presente soltanto nei roditori è stato trovato anche nell'uomo.

Gli scienziati di Hong Kong guidati dal dottor Siddharth Sridhar all'inizio immaginavano che si trattasse di un caso isolato, ma nei due anni successivi hanno diagnosticato l'epatite E dei ratti in altri dieci pazienti. Secondo gli esperti il problema non riguarda soltanto Hong Kong, ma potrebbe generarsi a New York come a Parigi. "Ma non sappiamo come 'salti' esattamente".

Muore Florian Schneider, cofondatore di Kraftwerk
Il fondatore dei Kraftwerk con Ralf Hütter , Florian Schneider-Esleben è morto all'età di 73 anni . Non si sa ancora di cosa sia morto , ma la notizia è stata confermata da Billboard US .

Comments