MotoGP, accordo raggiunto per la partenza: a Jerez il 19 luglio

Adjust Comment Print

È un'ottima notizia e vogliamo ringraziare il Consiglio comunale perché siamo consapevoli dello sforzo che sta facendo per organizzare questi weekend di gare, così come la Dorna per aver riposto fiducia in noi.

L'annuncio dell'accordo è stato dato dal ministro del Turismo, Juan Marin, che è il vicepresidente dell'Andalusia: "Abbiamo raggiunto un accordo per la disputa di due prove del Motomondiale e una della Superbike, a partire dal 19 e 26 luglio". La difficoltà maggiore che l'organizzazione dovrà affrontare è quella di portare a Jerez i membri del paddock che vivono fuori dall'Europa, anche se se la prima gara sarà confermata per il 19 luglio avranno due lunghi mesi di tempo per risolvere la questione.

Dopo le gare in terra di Qatar di Moto3 e Moto2 davvero divertenti, ma solo a metà per l'assenza della classe regina, siamo arrivati alla decisione definitiva e abbiamo la data di partenza del mondiale. "Adesso bisogna presentare la richiesta ufficiale per riprendere il Motomondiale al Governo spagnolo, nella consapevolezza che siamo in grado di soddisfare tutti i protocolli di sicurezza necessari per il regolare svolgimento di gare professionistiche".

Striscia La Notizia smaschera la d’Urso su Marco Carta | Lui: "Deficiente"
Sono stato sul divano dalle 10, a me questo atteggiamento non mi piace, me lo potevate dire anche un'ora fa. Marco Carta non l'ha presa bene ed è sbottato: "Secondo me sfumo, perché è quasi l'una".

Ieri c'è stato un accordo per avere due Gran Premi della MotoGp a Jerez a luglio, può darci qualche informazione in più? Da quel momento in poi, arriveranno tutti col proprio test a certificare che, quattro giorni prima di venire in Spagna, non avevano il coronavirus e da quel momento in poi faremo anche un altro test quando arriveranno al circuito. Abbiamo la conferma che è possibile correre a Jerez.

Ci sono aggiornamenti sul possibile calendario di MotoGP, cosa prevede?

A quanto pare, durante l'incontro, è stato firmato un accordo d'intesa tra le parti, affinché venissero disputati sul tracciato spagnolo i primi due Gran Premi della stagione 2020 di MotoGP. "La stessa procedura che dobbiamo fare con la Spagna, la faremo anche con gli altri paesi". Si potrà arrivare a un massimo di 16.

Comments