Festa della mamma, dieci video testimonianze al tempo del coronavirus

Adjust Comment Print

La festa della mamma, inizialmente, fu "inventata" da un parroco di Assisi. Il momento in cui vuole essere madre, perché sente che così dev'essere, e perché la sua situazione personale glielo permette.

La prima risale al 1956, quando Raul Zaccari, senatore e sindaco di Bordighera, in collaborazione con Giacomo Pallanca, presidente dell'Ente Fiera del Fiore e della Pianta Ornamentale di Bordighera-Vallecrosia, prese l'iniziativa di celebrare la festa della mamma a Bordighera, al Teatro Zeni; successivamente la festa si svolse al Palazzo del Parco. Auguri, da parte nostra, a tutte le mamme del mondo. Auguri alle mamme che hanno perso il lavoro, auguri alle mamme che si prendono ogni giorno cura dei loro figli.

Qual è la storia di questa festa? Bisogna citare, per amore di completezza, la celebrazione della Giornata nazionale della madre e del Fanciullo, voluta nel 1933 dal regime fascista.

Quest'anno la festa della mamma si potrà festeggiare ma solo se si vive nella stessa casa. Anche se bisognerebbe farlo tutto l'anno. Magari una crema che, per fretta o per altro, non riesce a comprare da una vita, un profumo che desidera da tanto, o un gadget che la conquisterebbe al volo.

Come impedire di essere aggiunti a gruppi WhatsApp
Secondo quanto riferito, WhatsApp ha aggiunto il codice per la funzione . Il più utilizzato rimane WhatApp , con un traffico dati incredibile.

I cartigli accompagnano i Baci Perugina dal 1922, sono un'icona come lo è il cioccolatino creato dall'intuizione di Luisa Spagnoli, grande donna e mamma che si è battuta per migliorare la vita dei propri dipendenti ma soprattutto delle donne-mamme aprendo per prima proprio una nursery aziendale.

Auguri a una donna veramente speciale che con la sua dolcezza mi ha riscaldato il cuore, con la sua forza mi ha protetto, con la sua pazienza ha affrontato le mie crisi e con l'amore che solo una mamma ha nel cuore mi ha cresciuto. È un amore diverso, e così potente che vi farà perdonare ciò che altri non perdonano. Sempre pronta a pulire, lavare, spolverare, rassettare, stirare cucire, cucinare, rimboccare coperte o cantare ninne nanne. Molte famiglie infatti sono ancora separate a causa del lockdown e i movimenti sono limitati.

"Quando tua madre ti chiede: "Posso darti un consiglio?" si tratta di una mera formalità". Essere mamma o essere papà è un'avventura che varrà sempre la pena.

"Madre è il nome di Dio che i bambini hanno sulle labbra". Sono piccoli grandi gesti che faranno sentire alla mamma tutto il vostro amore per lei. ProntoPro.it ha stilato una sorta di lista delle competenze, tenendo conto dei compiti da svolgere e rapportandole alle tariffe di mercato e alle paghe orarie riconosciute a chi lavora fuori casa. É accaduto anche a Sara, Rachele, Verdiana, Federica, Manuela che, tra asili chiusi e panni da stirare, sono tornate un po' bambine e hanno fatto compagnia ai loro cuccioli stimolandoli in mille e più attività creative.

Comments