Fase 2 - Dal 18 maggio si potranno incontrare anche agli amici?

Adjust Comment Print

E' quanto emerge da indiscrezioni che svelano uno degli oggetti del confronto all'interno del governo in relazione all'allentamento delle restrizioni a partire da lunedì. Nel caso in cui si dovesse concretizzarsi l'ipotesi, di fatto, di equiparare gli amici ai congiunti verrebbero a cadere buona parte dei vincoli per gli spostamenti.

Con l'apertura di negozi, bar e ristoranti prevista per il 18 maggio potrebbe essere anche eliminato il vincolo che consente gli spostamenti solo per far visita ai congiunti (oltre che per necessità, lavoro e motivi di salute).

Per adesso il divieto rimane, anche all'aperto, nei parchi e nelle aree verdi che dal 4 maggio sono state riaperte al pubblico, dove è permesso solo fare attività sportiva individualmente o con coabitanti, mantenendo sempre il distanziamento sociale di almeno un metro.

Parma, gli aneddoti esplosivi di Asprilla: "Quella volta con 5-6 ragazze…"
"Era di tre milioni di lire", ha riferito Asprilla , che ha divertito raccontando un gran numero di aneddoti. Eravamo a Londra, dovevamo giocare contro l'Arsenal ed ero in camera al telefono con la mia fidanzata.

Il CoronaVirus ha stravolto la nostra vita e come riportato da Rai News questa sera si terrà un nuovo Consiglio dei Ministri in cui saranno discusse varie opzioni per l'arrivo della terza fase, che potrebbe iniziare dal prossimo 18 maggio. Nelle ultime due settimane di maggio saranno fatte nuove riflessioni legate ai dati epidemiologici. Una possibilità che dovrebbe scattare dal 18 maggio. Qualora l'emergenza sanitaria non dovesse acuirsi o manifestarsi segni di saturazione delle strutture sanitarie, è probabile che già a giugno il territorio nazionale possa cessare di di essere diviso a compartimenti stagni segnati dai confini regionali.

In più, il governo starebbe valutando anche lo spostamento verso le seconde case non per forza con andata-ritorno nella stessa giornata, com'è possibile tutt'ora in alcune regioni d'Italia.

Comments