Quando Ezio Bosso incantò Sanremo nel 2016

Adjust Comment Print

Si è spento all'età di 48 anni il musicista, direttore d'orchestra, pianista e compositore torinese Ezio Bosso.

E adesso saremo costretti a immaginare tutte le belle opere che ci avresti regalato. In queste ore ricordo con emozione la sala gremita di gente alla Fiera del Levante dove tu parlasti di musica, arte e talento - ricorda Emiliano in una nota - Con la tua bacchetta hai saputo superare tutti i confini e gli steccati materiali e immateriali.

"Dal mondo della musica classica ho subito tanti schiaffoni, ingiustizie, insulti, come quello che esistevo solo perché avevo una malattia: è evidente, non è che posso negarlo, quindi è ovvio che la prima reazione porta alla rabbia, l'altra è quella di guardarmi le ruote... infatti ho messo delle ruote bellissime", aveva raccontato a FanPage.

Dopo l'intervento telefonico di questa mattina a Storie Italiane, Carlo Conti ha partecipato tramite collegamento alla puntata de La vita in diretta di oggi, venerdì 15 maggio 2020, intervenendo nei primi minuti della trasmissione, ovviamente per ricordare Ezio Bosso, morto la notte scorsa. Il suo viaggio nella vita è testimonianza di forza, bellezza e di resilienza.

Fase 2 - Dal 18 maggio si potranno incontrare anche agli amici?
Nelle ultime due settimane di maggio saranno fatte nuove riflessioni legate ai dati epidemiologici. Una possibilità che dovrebbe scattare dal 18 maggio .

È morto a Bologna il pianista e direttore d'orchestra Ezio Bosso a soli 48 anni.

Il pianista, conosciuto in tutto il mondo era affetto da un malattia neurodegenerativa ma il suo amore per la musica non lo aveva fermato e nonostante la sua evidente disabilità continuava a comporre ed esibirsi al pianoforte. Si tratta in pratica di una disfunzione del nostro sistema di difesa, che riconosce come nemici tessuti e cellule del nostro stesso corpo.

Chi firma questo articolo ha iniziato a scrivere su questo giornale proprio per recensire il concerto di Ezio Bosso tenuto nella chiesa di S. Francesco nel 2018 per la riapertura dell'omonimo convento, invitato dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Lucca. L'Humanitas sottolinea tuttavia che la Neuropatia motoria multifocale non è una patologia pericolosa per la vita, e che alcuni pazienti hanno sintomi talmente lievi che non è necessario alcun trattamento. "Grazie di tutto, Maestro".

Morte Ezio Bosso, il cordoglio del sindaco dell'Aquila Pierluigi Biondi. Un grande musicista, un uomo positivo, persona unica.

Comments