Addio a Ezio Bosso, il pianista che aveva commosso tutti

Adjust Comment Print

Bosso aveva 48 anni e conviveva dal 2011 con una malattia neurodegenerativa che gli fu diagnosticata subito dopo l'intervento per un tumore al cervello a cui fu sottoposto lo stesso anno. "Avrei voluto tanto conoscerlo non l'ho mai conosciuto".

È dell'ottobre 2015 il suo primo disco da solista "The 12th Room" (EGEA Music) ed Ezio porterà il brano estratto dall'album "Following a bird" a Sanremo 2016, un'esibizione che lo rende ancora più popolare. E credo che tutti abbiamo imparato quanto la nostra realtà sia effimera, quanto tutto quello che possediamo sia superfluo senza avere il bene della salute, ma abbiamo anche capito come è facile lasciare questa vita e che è giusto sforzarsi a dare il meglio e migliorarsi per lasciare il segno di ciascuno di noi, perché solo quello rimane.

Nonostante tutti i suoi mali, dal suo sorriso traspariva una gioia e una forza non comune, la musica era la sua speranza e la sua passione che riusciva a trasmettere a tutti coloro che hanno avuto il privilegio di vedere i suoi indimenticabili concerti. Quella sera, in mezzo alla chiesa, aveva chiacchierato e scherzato a lungo con la gente, parlando di arte, di musica e di letteratura, di luce e bellezza, delle amate "stanze".

Come se ad ogni nota corrispondesse una piccola rivelazione. Qualcuno che ama questa terra ha chiamato due artisti che hanno saputo creare un luogo in cui perdersi in un pensiero sacro, in cui trovare se stessi.

E' morto Ezio Bosso. Nel 2016 entusiasmò il Sociale con un concerto indimenticabile
È morto Ezio Bosso, il pianista che ci ha insegnato "a sorridere sempre"

"La prima cosa che farò è mettermi al sole". Lui è stato una delle mie ali per essere felice. Perché nella mia vita ho dei momenti in cui entro in una stanza che non mi è molto simpatica detto sinceramente.

Ci lascia Ezio Bosso musicista, direttore d'orchestra, uomo di grande sensibilità. "Spesso ci dimentichiamo che la gratitudine è un sentimento, non una parola". Io vivo con gratitudine, è quello che mi fa andare avanti, lo ammetto.

Lutto nel mondo della musica: è morto stamane il pianista Ezio Bosso nella sua casa di Bologna.

Oltre la sua grandezza nel comporre musica, suonare magistralmente il pianoforte, era la sua semplicità a colpire ed emozionare il pubblico.

Coronavirus e plasma iperimmune, via libera alla sperimentazione anche nelle Marche
Regione Lombardia è abituata a lavorare, a seguire le regole, i protocolli e ad evidenziare risultati ottenuti. Tramite poi un'equipe consolidata, siamo riusciti a produrre e a fornire dati che adesso verranno valutati".

Comments