Coronavirus, arrivano dati positivi dai test sul vaccino negli Stati Uniti

Adjust Comment Print

Moderna, l'azienda biotecnologica americana che sta lavorando, come moltissime altre imprese, alla realizzazione di un vaccino anti-coronavirus, ha annunciato oggi che i primi risultati della sperimentazione sono "positivi".

Dagli Stati Uniti arrivano altre buone notizie per quel che riguarda la sperimentazione del vaccino per il Covid-19. I 15 volontari a cui era stato somministrato il dosaggio più debole hanno sviluppato anticorpi simili ai pazienti guariti dal virus. Questo sembrerebbe dimostrare che la sperimentazione sta puntando nella direzione giusta.

I livelli di anticorpi rilevati nelle prime otto persone sottoposte ai test clinici con l'mRNA-1273, spiega la società che ha il suo quartier generale in Massachusetts, sono uguali o superiori a quelli riscontrati nei pazienti guariti dal Covid-19.

Oltretutto, il potenziale vaccino sarebbe "sicuro e ben tollerato", e non presenta gravi effetti collaterali.

Cinema e teatri: cosa cambia con la riapertura
Dal 15 giugno , si legge nel nuovo DPCM , il settore potrà ripartire, ma con regole ferree. I locali per il divertimento, le sale da ballo e le discoteche dovranno rimanere chiuse.

Sono in tutto 45 le persone sottoposte alla sperimentazione. I partecipanti allo studio hanno ricevuto due dosi del potenziale vaccino a circa 28 giorni di distanza l'una dall'altra.

"Siamo molto, molto felici perché per prima cosa il vaccino è risultato generalmente sicuro", ha dichiarato Stephane Bancel, amministratore delegato di Moderna.

Le persone nel gruppo dei 100 microgrammi avevano invece un numero di anticorpi che "superava significativamente i livelli" nei pazienti guariti. I dati sugli animali e sull'uomo diffusi finora dalla società non sono ancora stati pubblicati. La società Moderna, che collabora con l'Istituto Nazionale Allergie Malattie Infettive del virologo Anthony Fauci, farà partire ora la fase 2 dei test e si augura di procedere con la fase 3 a luglio. Però servirà ancora tempo per verificare risultati al momento solo parziali e su un campione ristretto di persone.

Comments