Fase 2, nuova ordinanza di De Luca: riaprono gli stabilimenti balneari

Adjust Comment Print

L'accesso avverrà con prenotazione (eventualmente online), anche per fasce orarie, con registrazione degli utenti e mantenendo l'elenco delle presenze per 14 giorni. La ditta proseguirà in direzione nord fino a realizzare circa 50 rampe e quest'anno potrebbero essere posizionate anche delle passerelle di tipo avvolgibile per ottenere dei camminamenti percorribili più facilmente anche dai disabili. Per il servizio di bar e ristorazione si raccomanda l'attivazione di un servizio di delivery su ordinazione, con consegna di cibi e bevande all'ombrellone. Sono consentiti gli sport individuali che si svolgono in spiaggia (racchettoni) o in acqua (nuoto, surf, windsurf, kitesurf), praticati sempre nel rispetto delle misure di distanziamento interpersonale.

– Al fine di favorire il contingentamento degli spazi, va preliminarmente mappato e tracciato il perimetro di ogni allestimento (ombrellone/sdraio/sedia) – ad esempio con posizionamento di nastri (evitando comunque occasione di pericolo) – che sarà codificato rispettando le regole previste per gli stabilimenti balneari, per permettere agli utenti un corretto posizionamento delle attrezzature proprie nel rispetto del distanziamento ed al fine di evitare laggregazione. Ma c'è un'altra problematica: nelle spiagge libere, che confinano con quelle gestite dai lidi, chi garantirà il rispetto delle norme sul distanziamento sociale? All'arrivo e fino al raggiungimento del proprio posto bisognerà indossare la mascherina e così anche all'uscita. "Stiamo mettendo in campo tutta una serie di soluzioni che possono andare dall'aiuto al contributo degli stabilimenti balneari confinanti con le spiagge libere all'utilizzo di associazioni o operatori economici già presenti con concessioni", ha precisato il consigliere delegato.

Il Premier Conte avvisa: "Non è ancora il tempo della movida"
I posti in terapia intensiva sono ora 7.864, con un incremento del 52% rispetto all'inizio dell'emergenza. Un dato che colloca il nostro Paese al primo posto per tamponi per numero di abitanti.

A modifica di quanto disposto con l'ordinanza del 17 maggio, è consentito lo sbarco sulle isole con mezzi privati da diporto limitatamente alla mobilità infraregionale relativa a cittadini domiciliati o residenti in Campania.

Comments