Whatsapp, arriva il supporto ai codici QR: ecco a cosa serviranno

Adjust Comment Print

Infatti, installando la versione 2.20.171 di WhatsApp Beta è possibile trovare il supporto ai QR code.

Google ha rilasciato una nuova versione della sua app Android di Messaggi che, pur non contenendo particolari novità immediate per l'utente finale, include alcuni suggerimenti sulle funzionalità in fase di sviluppo. Ora, quest'ultima funzione sembra essere arrivata ufficialmente. Questa modifica è in realtà un aggiornamento sul lato server, ma è necessario avere questa versione per ricevere la funzione. Come ci si può aspettare, gli utenti ottengono il proprio codice QR personale che possono condividere con altri utenti per iniziare subito a chattare. Chi le riceve potrà scansionarle con la fotocamera e, in questo modo, aprire direttamente la conversazione WhatsApp con il proprietario del codice.

Tassa Covid nello scontrino. Il "contributo" nascosto fa infuriare il Codacons
Codacons denuncia aumenti medi del 25 %, ad esempio , per tagli di capelli e messe in piega, ma anche picchi oltre il 60%. Si tratta della cosiddetta " tassa Covid ", che va dai 2 ai 4 euro ed è applicata per la sanificazione dei locali .

Insomma, si tratta di una funzione simile a quella che caratterizza altri servizi: Snapchat, Instagram e Messenger possiedono tutti soluzioni simili che consentono di aggiungere gli amici semplicemente inquadrando lo speciale codice univoco. Nel caso di WhatsApp, però, le lunghe tempistiche di rilascio hanno una motivazione probabilmente legata alla privacy: condividendo il proprio profilo dell'app di messaggistica, infatti, si condivide anche il proprio numero di telefono.

Comments