Moreno Morelli di "Striscia" aggredito con bastoni e rastrelli: "Dramma sfiorato"

Adjust Comment Print

E per aver minacciato il noto inviato, in occasione del primo servizio sull'argomento, addirittura con una scimitarra. La troupe era Ceccano, in provincia di Frosinone, per un nuovo servizio su "Sandokan", l'uomo già noto ai telespettatori del tg satirico per aver truffato il personale dell'ospedale Santa Corona di Pietra Ligure (Savona), vendendo mascherine che non sono mai state spedite. Come riporta anche il sito ufficiale di "Striscia la Notizia".

Troppo scomodi gli inviati di Striscia la notizia a giudicare dalle aggressioni subite dalle troupe del tg satirico: dopo le minacce a Luca Abete e l'attacco a Vittorio Brumotti, anche Moreno Morello è stato accolto in malo modo dal protagonista del servizio che si accingeva a girare.

La nota ufficiale dei carabinieri Sull'accaduto poco fa il comando provinciale dei carabinieri ha diramato una nota ufficiale in cui viene ricostruito l'episodio: "Oggi pomeriggio, nel corso di un servizio televisivo di Striscia La Notizia (4 operatori più Moreno Morello), la troupe veniva aggredita con bastoni, rastrelli e pugni da tre soggetti (due fratelli, Angelo e Alessio, e il loro zio Luigi) artefici di varie truffe on-line per la vendita di mascherine dpi e altri oggetti di varia natura".

Striscia la notizia Moreno Morello aggredito
Moreno Morello Fonte

Oggi, venerdì 29 maggio 2020, a Ceccano, in provincia di Frosinone, è stato sfiorato il dramma quando Moreno Morello e la sua troupe sono stati aggrediti. L'aggressione si è conclusa con l'arresto dei tre uomini. Strattonati e spintonati anche i Carabinieri, morso da un cane il maresciallo.

L'aggressione è stata davvero forte: "Uno dei nostri ragazzi ha preso un cazzotto al volto ed è finito lungo a terra" - poi continua - "È arrivata una prima auto dei carabinieri ma non riuscivano a fermare la foga e la violenza di queste persone". "I tre sono stati arrestati, ex art 337 c.p. e sottoposto agli arresti domiciliari presso proprie abitazioni".

Coronavirus, l'Iss: arriverà la seconda ondata
Mentre il governo si trova a decidere, in queste ore, sulla mobilità tra Regioni , è già certo che da mercoledì prossimo, 3 giugno , riapriranno i confini italiani ai cittadini dei Paesi dell'Unione europea.

Comments