Sanzioni per il 2 giugno. Meloni: "E’ regime"

Adjust Comment Print

Il centrodestra ha manifestato anche in altre città, compresa Brescia, dove Lega e Fratelli d'Italia hanno però organizzato iniziative distinte, rispettivamente alla stazione della metropolitana di Brescia Due e in piazza Vittoria.

"L'opposizione che piace ai parlamentari del Pd è un'opposizione che sta zitta e possibilmente non esiste".

Sarà una manifestazione "simbolica" quella di Matteo Salvini, Giorgia Meloni e Antonio Tajani che faranno sentire la voce dell'opposizione e "dei tanti italiani che vogliono essere ascoltati". È inaccettabile. Commenta la leader di FdI: "Quando tutti eravamo in casa e non si poteva neanche partecipare ai funerali dei propri cari, ci sono state centinaia di persone che sono scese in piazza per manifestare il 25 aprile".

Tutti si stanno sacrificando per evitare di tornare ad un numero elevato di contagi, ma quello che si chiede è che la legge sia uguale per tutti: per gli spettacoli, per eventi come la Festa dei Gigli e per le manifestazioni.

Coronavirus, si moltiplicano le accuse contro la Cina
Il genoma del virus venne pubblicamente diffuso da parte delle autorità cinese solo l'11 gennaio 2020 . I documenti secretati sarebbero in possesso anche degli alti funzionari dell'Onu.

La Meloni torna indietro a qualche settimana fa, quando i centri sociali hanno sfilato durante la Festa della Liberazione senza, molti di loro, alcun tipo di misura di sicurezza.

Senza dubbio la protesta della Destra contro il Governo era un fatto più che lecito - in quanto espressione del diritto alla manifestazione del pensiero - ma non si può negare che gli organizzatori abbiano perso il controllo della folla, cosa che può mettere seriamente a rischio la salute pubblica.

Il corteoapprofondimento 2 giugno, ressa alla manifestazione del centrodestra in piazza.

Il centrodestra si è ritrovato stamane a piazza del Popolo, a Roma, per una manifestazione in cui, oltre a festeggiare il 2 giugno, i leader di Fratelli d'Italia, Lega e Forza Italia hanno attaccato il governo. "Siamo qui per la libertà di pensiero perché vogliamo decidere come poter vivere - dice uno dei presenti - siamo perfettamente consapevoli che c'è stata un'emergenza sanitaria, Non discutiamo su questo, ma non ci devono essere obblighi perché altrimenti tutto si trasforma in una dittatura".

Comments