Ex capo del Pentagono critica Trump: "Deride la Costituzione"

Adjust Comment Print

La scelta di Trump è stata criticata anche dal suo ex segretario alla Difesa James Mattis, in una rara e durissima presa di posizione pubblica: "Donald Trump è il primo presidente nella mia vita che non tenta di unire il popolo americano, neppure finge di tentare". Esper ha aggiunto che gli Stati Uniti non si trovano attualmente in una situazione così disperata.

Le parole dell'ex segretario alla Difesa si uniscono così a un coro contro il presidente e alle numerose voci, anche da parte conservatrice, come quella dell'ex presidente George W. Bush, che insistono sulla tragedia razziale che si è consumata, invece che sui disordini a margine di manifestazioni pacifiche. Mattis ha accusato Trump di "abuso dell'autorità esecutiva" e ha violato la Costituzione reprimendo violentemente una marcia pacifica a Washington per scattare una foto di fronte a una chiesa e usare i militari per reprimere le proteste scatenate dopo la morte di Floyd. "Dobbiamo respingere e rendere responsabili coloro che deriderebbero la nostra Costituzione", ha detto in riferimento a Trump. "Felice che se ne sia andato".

Usa, l'appello di Melania: "Rispettate il coprifuoco"
Da qui, Trump e Melania sono partiti per recarsi a pregare, e i reporter lo hanno subito immortalato con una Bibbia in mano. Tantissimi i meme che si sono susseguiti sui vari social, in cui si è riso e scherzato sulla reazione della First Lady .

"Il mio obiettivo è quello di tenere le forze armate fuori della politica", aveva assicurato, anche se nel frattempo 1.600 soldati sono stati schierati nei dintorni della capitale per intervenire in caso di necessità. "Non sostengo l'invocazione della Legge sull'insurrezione", ha affermato nelle dichiarazioni alla stampa, "queste misure dovrebbero essere utilizzate solo come ultima risorsa e nelle situazioni più urgenti ed estreme". In un'intervista alla Fox ha assicurato che quando lunedì è uscito a piedi dalla Casa Bianca non sapeva che c'erano i manifestanti, ha negato l'uso dei lacrimogeni e raccontato che il suo gesto con la Bibbia è stato apprezzato da molti leader religiosi. Il presidente ha detto che "se necessario userà le truppe". Ormai però quello di Trump è un quotidiano bunker elettorale, da dove, osserva il sito d'informazione Politico, fa campagna come Richard Nixon e George Wallace a fine anni Sessanta "ma in realtà è come Lyndon Johnson, un uomo che ha perso il controllo della macchina".

Comments