L'Oms raccomanda: "No ai guanti, nemmeno al supermercato. Può aumentare rischio infezione"

Adjust Comment Print

Gli esercizi commerciali hanno riaperto e in diversi casi (si parla soprattutto di supermercati), oltre a chiedere che i clienti entrino a scaglioni e mantengano la distanza di sicurezza, chiedono di igienizzare le mani o di entrare nei locali direttamente indossando un paio di guanti.

Sì alla mascherina protettiva, no ai guanti che non sono utili neppure quando si va a fare la spesa al supermercato. L'Oms, in una sezione del suo sito web con domande e risposte su mascherine e guanti, chiarisce che l'utilizzo di guanti può "aumentare il rischio di infezione, dal momento che può portare alla auto-contaminazione o alla trasmissione ad altri quando si toccano le superfici contaminate e quindi il viso".

Tra le misure di precauzione dal contagio da Coronavirus sono stati spesso menzionati anche i guanti.

Individuò il "paziente 1" a Codogno: riconoscimento per la dottoressa Annalisa Malara
Al termine il Capo dello Stato si è recato al cimitero monumentale di Codogno dove ha deposto una corona di fiori. Un Paese in cui l'emergenza climatica si limita ad essere la preoccupazione di alcuni e non un allarme condiviso.

Gli esercizi commerciali, piuttosto che fornire guanti ai loro clienti chiedendo che vengano indossati, dovrebbero invece installare distributori di gel igienizzante per le mani all'uscita e all'ingresso delle strutture in questione.

"Migliorando ampiamente le pratiche di igiene delle mani - chiarisce - i Paesi possono aiutare a prevenire la diffusione del nuovo Coronavirus".

Comments