Il ritorno di Postalmarket: "Saremo l'Amazon italiano"

Adjust Comment Print

Postalmarket sta per tornare. Si tratterà infatti di un catalogo digitale, che sbarcherà su Internet entro Natale. La nuova versione del mitico catalogo, cui fecero da testimonial tra le altre Milva, Ornella Muti, Dalila Di Lazzaro, Ornella Vanoni e perfino Brooke Shields, arriverà prima di Natale. Bortolussi non sembra temere la concorrenza, anzi, vuole sfidarla presentando Postalmarket come il nuovo "Amazon italiano" rimanendo tuttavia ancorato alla tradizione; i più nostalgici infatti potranno infatti richiedere anche la versione cartacea che riceveranno direttamente a casa. Fallito nel 2015, rinasce grazie a un imprenditore friulano, Stefano Bortolussi, che lo ha acquisito nel 2018 ma che si era interessato all'impresa già intorno al 2004 occupandosi dell'aspetto marketing, quando il marchio fu rilevato da Riccardo di Tommaso.

Postalmarket (che si chiamò Postal Market Italiana fino al 1973 e Postal Market dal 1973 fino all'inverno del 1983) è un'azienda fondata a Milano nel 1959 da Anna Bonomi Bolchini (morta nel 2003), grande imprenditrice e filantropa che importa il formato tutto americano della vendita per catalogo.

La proprietà passò di mano in mano, ma nel 2015 arrivò il definitivo fallimento della Postalmarket Spa. Il merito è sempre di Bertolussi, che non ha mai abbandonato il sogno di riportare il catalogo al vecchio successo.

Roma, obiettivo Europa League: ecco perché è così importante
Stesse formule per l'Europa League , che si giocherà però in Germania , e per la Champions League donne che si terrà in Spagna . La fase finale della corsa al trofeo più ambito d'Europa andrà in scena ad agosto.

È stato il papà di Amazon, l'archetipo della vendita per corrispondenza, non tecnologica ma efficace, regolato da poche ma sufficienti regole di un mercato.

Il progetto nasce dall'incontro di Bortolussi e dal titolare della piattaforma di e-commerce Store Eden, Francesco D'Avella, insieme hanno costituito la Postalmarket Srl. C'è molto lavoro da fare. La tenacia però non manca e nemmeno le idee: "Il nostro modello di business è differente dal precedente ma contiamo anche in un remake del catalogo. Sono milioni le persone che si ricordano di Postalmarket e dunque che sono nostri potenziali clienti", ha affermato Bortolussi fissando il primo obiettivo: raggiungere un fatturato tra i 500 milioni e il miliardo di euro nei primi cinque anni.

Comments