OMS, novità: non serve tampone negativo per considerarsi guariti

Adjust Comment Print

In totale dall'inizio dell'epidemia almeno 238.275 persone hanno contratto il virus mentre il totale dei tamponi effettuati ieri ha superato i 3 milioni.

Il direttore aggiunto dell'Oms ha anche detto: "Oggi curiamo i pazienti prima e meglio". L'Oms nelle linee guida provvisorie da poco pubblicatenon raccomanda più il doppio tampone negativo per certificare la guarigione da Covid-19 e liberare i pazienti dall'isolamento, ma bastano invece tre giorni senza sintomi. Le indicazioni riguardano le persone che sono state colpite dal coronavirus e che si trovano per questo motivo in isolamento. Secondo il documento dell'Oms i criteri per la dimissione di pazienti dall'isolamento senza necessità di ripetere il test sono i seguenti: per i pazienti sintomatici 10 giorni dopo l'insorgenza dei sintomi, più almeno 3 giorni aggiuntivi senza sintomi (inclusi febbre e sintomi respiratori): per i casi asintomatici:10 giorni dopo il test positivo per SarsCov2. Solo in questa verificata circostanza si potrà uscire dall'isolamento.

Zanaradi, il bollettino medico: "Ricoverato in condizioni gravissime"
I carabinieri hanno sequestrato i mezzi coinvolti e hanno acquisito un video amatoriale che potrebbe rivelarsi utile. Si ipotizza il reato di lesioni gravissime da incidente stradale, in base all'articolo 590 bis del codice penale .

Ogni 14 giorni un nuovo tampone, nonostante il medico non abbia alcun sintomo ormai da più di 40 giorni, piccole quantità di rna virale intercettate dal tampone continuano a tenerlo in prigione. Se un paziente ha avuto i sintomi per due giorni, l'isolamento può terminare dopo 13 giorni dall'insorgenza (10 + 3); se i sintomi sono durati 14 giorni, l'isolamento può terminare dopo 17 giorni (14 + 3); se i sintomi sono durati 30 giorni, l'isolamento può terminare dopo 33 giorni (30 + 3).

Le raccomandazioni, comunque, restano facoltative. Si tratta quindi, rileva l'Oms, di un aggiornamento alla luce "delle modifiche apportate alla gestione clinica della guida Covid-19, sulla base di recenti evidenze scientifiche". La liberazione dall'isolamento del paziente, infatti, dovrà diopendere da basi cliniche e non più sulla ripetizione del tampone. "Sono moltissime le persone prigioniere in casa per settimane che non manifestano sintomi e capitano anche casi di tamponi positivi dopo due tamponi negativi".

Comments