Raffaele Morelli durissimo contro Michela Murgia: "Devi stare zitta e ascoltare"

Adjust Comment Print

A seguire, dunque, il secondo video in pochi giorni riguardante una figura controversa come quella di Raffaele Morelli, alla luce della nuova discussione che lo ha visto protagonista in diretta radio.

Arriva anche il commento dell'ex presidente della Camera Laura Boldrini sulla vicenda dello scontro tra Raffaele Morelli e Michela Murgia avvenuto a Radio Capital il 24 giugno. "Lei ha detto 'se una donna esce di casa e gli uomini non le mettono gli occhi addosso deve preoccuparsi'". In passato, ci furono polemiche su Morelli perché sostenne che "se una donna esce di casa e gli uomini non le mettono gli occhi addosso deve preoccuparsi". In sua difesa è intervenuto al telefono lo psichiatra Raffaele Morelli che ha rincarato la dose. Prima di tutto sei femminile e il femminile è il luogo che suscita desiderio. Se le donne non si sentono a proprio agio con il proprio vestito, torna in casa a cambiarselo. "Con cosa giocano?", chiede allora la scrittrice. "Le bambine giocano con le bambole, i bambini no.". "Guai se non fosse così".

Michela Murgia si spazientisce ed è lei che dice allo psichiatra che se vuole può andare via, sia perché c'è stata una evidente disparità di registro (lei gli ha sempre dato del lei, mentre lui continuava a darle del tu), sia perché zittire una persona - sia essa uomo o donna - non è affatto gentile e non rispecchia nessun codice di comunicazione.

Terremoto in Messico, scossa di magnitudo 7.7 a Oaxaca. Diramata l’allerta tsunami
Le autorità comunali non hanno confermato il bilancio fornito da Murat e spiegano che l'allerta tsunami è scattata autonomamente. Il presidente Andrés Manuel López Obrador ha avvisato la popolazione: preparatevi a una serie di scosse di assestamento.

Morelli quindi replica: "Il femminile è la radice, no?". "Siccome il femminile è alla base della crescita e dello sviluppo di ogni donna, se il femminile viene soffocato, come avviene in molte patologie, la donna perde la possibilità di realizzare la sua pienezza, la sua identità". " e minacciando di andarsene".

A questo punto Michela Murgia interviene nuovamente, interrompendo Morelli che, già alterato nei toni, prova a zittirla: "Sto parlando e non voglio essere interrotto, altrimenti me ne vado". E Morelli, a quel punto, chiude la telefonata. Abbattuto a colpi di risatine e domande retoriche, con il solo scopo di fargli ripetere le frasi già pronunciate. E in questo caso non vale nemmeno il feticcio politicamente corretto della "competenza": l'ortodossia del pensiero unico della scrittrice uscita dai call center, vale più delle opinioni dello scienziato.

Comments