Festa Liverpool, arriva il comunicato del club: "Comportamenti inaccettabili"

Adjust Comment Print

Il Liverpool ha ottenuto la storica vittoria della Premier League dopo ben 30 anni, ma i tifosi in città sembrano aver perso la concezione della situazione sanitaria, come immortalato in un video su Twitter in cui si vedono centinaia di migliaia di supporters dei Reds mentre incendiano un grattacielo. Fra i fuochi d'artificio, con canti, balli e soprattutto senza nessuna cautela dai rischi di contagio da coronavirus. Molte persone infatti hanno aggirato il divieto di assembramento e si sono riversate nelle piazze e nelle strade per festeggiare. Il potenziale pericolo di un secondo picco di Covid-19 esiste ancora.

I "Reds" dopo il titolo vinto nel 1990 hanno dunque riassaporato il gusto del successo con una squadra straordinaria che, prima del campionato d'Inghilterra, si era tolta lo sfizio di vincere addirittura la Champions League, la Supercoppa Europea e il Mondiale per Club. Quando si potrà fare, organizzeremo una parata. Saremo pronti, non dobbiamo essere al nostro meglio assoluto, ma al nostro meglio possibile, e questo vale per tutte le altre squadre visto che ci troveremo nella stessa condizione.

La nota ufficiale del club
La nota ufficiale del club

"Un gran numero di persone ha scelto di radunarsi fuori dallo stadio" - ha aggiunto il vice capo della polizia Rob Cardene che ha elogiato la "stragrande maggioranza dei fan" che hanno riconosciuto ora non è il momento di riunirsi per festeggiare, e ha scelto di contrassegnare l'evento in modo sicuro".

Zeman: "Stranamente l'Atalanta ancora corre. Scudetto? La Juve non sta tanto bene"
Certo, se poi Malinovskyi indovina quei gol. "Come sto? Abbastanza bene, sono 4 mesi che cerco di evitare il virus". Zdenek Zeman interviene a Un giorno da pecora e risponde alle domande sui match di campionato giocati ieri.

Comments