Tassa sui conti correnti: imposta di bollo in scadenza a fine giugno

Adjust Comment Print

Rata dell'imposta di bollo sui conti correnti in arrivo entro giugno. Il prelievo è previsto per fine giugno.

La ritenuta fiscale sugli interessi creditori maturati sul conto corrente. Ma le condizioni del proprio conto corrente potranno consentire una rateizzazione, come avviene nella maggior parte dei casi.

La somma verrà prelevata dalla banca direttamente dai conti correnti fungendo l'istituto di credito o le Poste da sostituto d'imposta per conto del fisco. Visto che la rendicontazione della maggioranza dei correntisti italiani è trimestrale, a giugno si pagherà solo un quarto del bollo.

Chi sono i beneficiari del Bonus 800 euro? L'imposta di bollo, tuttavia, prevede norme che consentono delle eccezioni. Ad essere vessati dall'imposta sui conti correnti sono anche i titolari di libretti di risparmio bancari e postali.

Tassa sui conti correnti: imposta di bollo in scadenza a fine giugno
Tassa sui conti correnti: a giugno la prima rata

L'imposta di bollo, di importo fisso e dovuta per il solo fatto di avere un conto corrente. Il suo ammontare è di 34,20 euro per i soggetti fisici e arriva a 100 euro per qualsiasi altro soggetto giuridico. A questi si aggiungono i risparmiatori che posseggono un Isee che non raggiunge i 7.500 euro annui. Analizziamole insieme. Ecco chi rimarrà fuori da questa novità: tutti coloro che abbiano un limite di giacenza media inferiore ai 5.000 euro; coloro che possiedono le carte prepagate, anche dotate di Iban bancario; quelli con i conti correnti Paypal che non rientrano nella categoria conti correnti bancari, ovvero le società non mandano rendicontazioni ai clienti ed infine chi dichiara un Isee inferiore a 7.500 euro. Per le persone fisiche con un saldo medio superiore alla soglia indicata l'imposta è attualmente pari a 34,20.

"Ci chiedono questo regalino - spiega Becchi - per sondare le reazioni e prepararci alla futura patrimoniale". Si tratta di una patrimoniale che garantisce allo Stato un introito costante di milioni di euro, grazie alla liquidità di privati cittadini e imprese.

Non si tratta di una nuova tassa, anzi, ma molti cittadini avevano ipotizzato che anche per la tassa sui conti correnti potesse esserci uno slittamento.

Cremonini, dopo le polemiche social abbraccia la colf "Emilia"
L'artista bolognese ha fatto un riferimento alla donna delle pulizie alla quale Cremonini si affida per tenere ordine in casa. Lei è moldava - ha aggiunto - e io ho preteso in onore della mia terra di chiamarla Emilia .

Comments