Damiano Tommasi si dimette: non è più presidente dell'Aic

Adjust Comment Print

Damiano Tommasi si è dimesso dalla carica di presidente dell'Associazione Italiana Calciatori, dopo ben 9 anni di mandato, a seguito della riunione del Consiglio Direttivo prevista oggi pomeriggio. Tommasi ha anticipato la fine del suo terzo mandato (novembre) e comunque non avrebbe più potuto ricandidarsi. Si apre la corsa alla sua successione (ha presentato la sua candidatura Marco Tardelli) in attesa della convocazione ufficiale dell'Assemblea non appena ci saranno le condizioni di sicurezza per effettuarla. Il Consiglio direttivo nominerà presidente facente funzioni il vicepresidente vicario Umberto Calcagno con il compito di convocare quanto prima la nuova assemblea elettiva. L'ex centrocampista, che si è ritrovato ad affrontare uno dei momenti più difficili della storia del calcio, si è battuto in questi anni per difendere i diritti dei calciatori. Le elezioni federali dovrebbero essere fissate per l'8 marzo 2021. Così è stato per me e sono contento di aver accelerato su tante iniziative. Pensare troppo ad AIC rischia di far perdere unione, forza e indipendenza.

Romina Carrisi piange la scomparsa di zia Taryn: il messaggio su Instagram
A dare la triste notizia è stata proprio la cantante statunitense che con un post su Instagram ha salutato Taryn . Negli anni Settanta si era parlato di un flirt con Franco Carrisi, fratello del cognato.

Nel bilancio di un percorso le cose positive sono esageratamente di più dei passi falsi e di questo mi sento soddisfatto e in debito con tutti quelli che hanno permesso di raggiungere determinati obbiettivi.

Comments