Coronavirus, l'Oms: "Il peggio deve ancora arrivare"

Adjust Comment Print

Lo ha dichiarato, spiega Ansa, il direttore generale Oms, Tedros Adhanom Ghebreyesus, nel consueto briefing sul Covid-19.

"Domani sono sei mesi da quando l'OMS ha ricevuto le prime notizie di focolai di polmonite dalla causa sconosciuta in Cina. A livello globale la pandemia stia crescendo"."La pandemia è ancora lontana dalla fine". Il merito è di una serie di fattori: sicuramente la partecipazione attiva di ogni membro della società, ma anche la leadership e l'umiltà, unite ad un approccio globale.

Da tenere sotto osservazione la situazione in Medio Oriente, che si trova di fronte a una "soglia critica" mentre vengono allentate le misure per il contenimento del contagio. Non è il virus che è cambiato, ma la modalità di circolazione.

Come ha ricordato il direttore generale dell'Oms, sono stati segnalati oltre 10,3 milioni di casi di Covid-19 e 506.000 morti. Per questo sembra chiaro che il distanziamento fisico da solo non funziona, così come le sole mascherine.

Razzismo, Coca Cola sospende pubblicità su Facebook
Al boicottaggio, promosso dalla campagna Stop Hate for Profit , hanno aderito altri colossi come Unilever e Verizon. La Coca Cola si unisce al boicottaggio di Facebook e degli altri social .

Secondo Mike Ryan, capo del programma per le emergenze sanitarie dell'Organizzazione mondiale della sanità, non è comunque un nuovo virus.

Per l'esperto, infatti, al momento il Covid in Italia non è preoccupante ed in caso di seconda ondata il nostro sistema sanitario sarà pronto a fronteggiarla.

Matteo Bassetti, direttore della clinica Malattie infettive del Policlinico San Martino di Genova, sulla sua pagina Facebook ha dedicato un post alle mascherine e al dato della mortalità in Italia negli ultimi 5 anni. "Oggi i numeri ci dicono che, almeno per questa fase epidemica, siamo a titoli di coda perché i dati di ieri, malati e decessi, mi pare siano incoraggianti", ha detto Matteo Bassetti.

Comments