Il Milan schiaccia la Juve, 4-2 in rimonta. Super Rebic e Leao

Adjust Comment Print

Il Milan sale così al quinto posto sorpassando Napoli e Roma, mentre la Juve sciupa nel peggior modo possibile l'occasione di mettere davvero in cassaforte il nono scudetto consecutivo dopo il ko della Lazio a Lecce. Il Milan supera la Juventus 4-2 in una partita folle.

Episodi da moviola in Milan-Juventus: passaggio di Paquetá per Ibrahimovic che segna, ma in posizione di fuorigioco.

IBRAHIMOVIC A DAZN: “Se ero qui dall’inizio vincevamo lo scudetto”
Zlatan Ibrahimovic prepara l’addio al Milan: “Può essere stata una delle mie ultime partite”

84 PRECEDENTI A MILANO Sono 84 le sfide in casa del Milan, con la Juventus in trasferta: il bilancio si compone di 28 vittorie interne, 33 pareggi e 23 successi esterni. Suicidio bianconero, un crollo psicologico e fisico che partorisce una sequela di errori e orrori, consentendo ai rossoneri una rimonta incredibile in appena cinque minuti: accorcia Ibrahimovic su calcio di rigore, poi il pari di Kessie e il 3-2 di Rafael Leao. Di fatto la Juventus non c'è più e Szczesny al 75′ salva col piede su Rebic, ma nulla può il portiere polacco quando il neo entrato Alex Sandro decide di regalare palla al Milan con uno sciagurato passaggio orizzontale che serve Bonaventura, tocco dentro e sinistro di Rebic che non perdona per il poker finale. In panchina: Begovic, A. Donnarumma, Biglia, Colombo, Gabbia, Laxalt, Maldini.

Inter, autocritica Conte: "Siamo tutti in discussione, io per primo"
Ho l'impressione che ci sarà comunque un mercato creativo, fatto di molti scambio. Non consola la rete numero 20 di Lukaku , che nella statistica raggiunge Ronaldo.

Comments