La Lega Pro al Ministro Spadafora: "Il credito d'imposta deve diventare realtà"

Adjust Comment Print

Ma in mezzo a tante difficoltà. "Valuterò presto con i miei uffici - annuncia Spadafora - i programmi e il budget preventivo che la cabina di regia sta predisponendo, e confermo la ferma volontà mia e del Governo di andare avanti nella direzione tracciata, sostenendo e promuovendo con impegno la candidatura di Torino".

"Ritengo di particolare valore - ha aggiunto Spadafora - non solo l'aspetto sportivo, che si prospetta significativo sia per i numeri che per la rilevanza delle gare e degli atleti coinvolti, ma anche i messaggi legati all'inclusione e alla volont di lasciare alla citt una bella eredit durevole: un villaggio atleti che diventer residenza per gli studenti universitari". Ecco la nota, come riporta sporteconomy.it: "Stupisce che per il credito di imposta sulle sponsorizzazioni sportive non siano state trovate le adeguate coperture, mentre per interventi a pioggia, privi di carattere strutturale, ci risulta che le risorse siano state stanziate eccome". Così replicano duramente Lega Pro, Lega Basket Serie A, Lega Nazionale Pallacanestro, Lega volley femminile, Lega volley maschile, Lega Basket femminile, Fidal Runcard - raggruppate nel Comitato 4.0 (e supportato tecnicamente dai consulenti della società di consulenza PWC Tls) - alle parole del ministro per lo Sport e le Politiche giovanili, Vincenzo Spadafora, che ha risposto ad un'interrogazione del deputato Simone Valente, durante il question time alla Camera. Peraltro come le nostre analisi dimostrano l'intervento richiesto si ripaga in gran parte da sé e non toglie risorse alla collettività.

Selvaggia Lucarelli deferita all'Ordine dei giornalisti. Lei replica così
E anche se ti chiami Selvaggia Lucarelli e sei supercoccolata sui social le devi rispettare. La polizia lo costringe a dire nome e cognome di fronte e telecamere e 100 persone.

Il mondo del basket chiede aiuto al Governo Italiano per far fronte alle prossime spese economiche dopo l'interruzione dettata dall'epidemia di coronavirus.

Comments