Federer: "Il ritiro si avvicina" e i fan si preoccupano

Adjust Comment Print

Ad agosto saranno 39 e allora è del tutto inevitabile cominciare a pronunciare la parola ritiro. Ha infatti pensato, creato e presentato le sue scarpe.pardon, le sue sneakers, da indossare assolutamente ovunque tranne che sul campo, ed è anche rispettoso dell'ambiente. La semifinale degli ultimi Australian Open resterà l'ultima partita in questo 2020 del campione svizzero: prima l'operazione al ginocchio destro lo scorso febbraio, poi la pandemia, quindi un nuovo intervento allo stesso ginocchio e l'arrivederci al 2021.

Sono passati 17 anni da quel 6 luglio del 2003 quando un giovane Roger Federer vinse il suo primo torneo del Grande Slam a Wimbledon, anni nei quali il fenomeno rosso crociato ha conquistato altri diciannove tornei del Grande Slam, collezionato 103 titoli in totale, occupato il primo posto del ranking mondiale per 310 settimane, e condotto il tennis ai massimi della sua popolarità. Il suo allenatore Severin Luthi ha fatto sapere nei giorni scorsi che il recupero procede bene e Re Roger continua a lavorare per la prossima stagione. "Inizialmente ero preoccupato per la mia salute, mentre ora sento il bisogno di giocare davanti al pubblico". Nel mondo dello sport in generale "lo sportivo che mi ha sempre ispirato è stato Michael Jordan". L'obiettivo in realtà dovrebbe essere ancora quello di arrivare fino ai Giochi di Tokyo per vincere l'oro olimpico in singolare che gli manca e far contento lo sponsor giapponese Uniqlo.

La Formula 1 al Mugello, Nardella: "Sognato da generazioni, ora è realtà"
Come da logica, la gara al Mugello si svolgerà il 13 settembre , la settimana successiva alla corsa di Monza. Dopo i rumor arriva finalmente la conferma di un secondo gran premio di automobilismo in Italia.

Per ciò che riguarda invece il modello da cui ha tratto ispirazione, Federer ammette di essersi avvicinato al mondo del tennis grazie a Boris Becker. "C'è stata molta rivalità fra di noi, ma sempre rispettandoci".

Comments