Piano Ue, Conte: resistenze alcuni paesi si vincono col dialogo

Adjust Comment Print

Lo ha detto, il premier Giuseppe Conte, in occasione dell'incontro con il premier spagnolo Pedro Sánchez a Madrid. E, nel giorno in cui Angela Merkel sollecita il raggiungimento di un accordo entro l'estate, l'italiano e lo spagnolo hanno attese piu' ravvicinate, dovute anche dalle urgenze delle rispettive economie. "Si vince col dialogo spiegando che nell'interesse comune che dobbiamo preservare i valori comuni".

"Non vedo all'orizzonte un rimpasto di governo - ha spiegato Giuseppe Conte - dopo le regionali fissate a settembre". In questo momento i cittadini italiani devono affrontare la ripresa delle attività economiche, sociali e culturali con tranquillità. Lo dice il premier Giuseppe Conte, in conferenza stampa a Madrid.

"Il pacchetto va finalizzato entro luglio, solo dopo aver verificato la sua consistenza discuteremo del Mes", è la posizione di Conte, che deve far fronte al pressing del M5S, che sul Mes non sembra voler arretrare. Ma la risposta" dell'Europa alla pandemia e alla recessione che ne è conseguita "sarà giudicata dalla storia e dalle prossime generazioni.

Uomini e Donne, Tara Gabrieletto e Cristian Gallella si sono lasciati
A distanza di un anno da quel momento, appianate le divergenze, i due si erano ritrovati per poi sposarsi a settembre del 2016. Diffido chiunque a mettere becco in questa situazione. "Non serve inventare motivi strani o non veri su questa decisione".

"Non siamo nella condizione di avanzare in questo negoziato per mezzo di ricatti o di veti".

"Noi stiamo elaborando una risposta che viene da noi stessi, europea, non è più un piano che ci viene proposto dall'esterno", ha risposto a chi gli ha chiesto se veda assonanze fra il Recovery fund e il piano Marshall. Noi dobbiamo avanzare perché condividiamo la prospettiva politica e perché la proposta sia ambiziosa. Prima si porta a casa la trattativa sul Recovery fund e poi si apre la verifica sul Mes. "Chi ha visione politica non può abbassare le pretese", risponde Conte, fiducioso, ai cronisti che gli chiedono un parere su quelli che leggono come 'segnali' di cedimento della cancelliera tedesca.

"E' importante - ha aggiunto - che il negoziato sia chiuso gi a luglio: ritardare la risposta sarebbe controproducente".

Comments