Atlantia crolla in Borsa, oggi il vertice governo-Autostrade sulle concessioni

Adjust Comment Print

La sentenza della consulta, che ha giudicato non illegittima l'esclusione di Aspi dalla ricostruzione del Ponte, ha compattato e reso più forte il 'partito' della revoca e dato maggiori strumenti, anche giuridici, a chi continua a chiedere a gran voce che "i Benetton non gestiscano più le nostre autostrade", come fa il 5s Stefano Buffagni.

Il provvedimento approvato a gennaio - ha denunciato Atlantia in più di un'occasione - ha provocato un downgrade di Aspi con conseguente difficoltà della società a finanziarsi sul mercato e conseguente diminuzione del valore della società. La quale studierà le carte con i propri tecnici per poi portarle a Palazzo Chigi da Giuseppe Conte: passaggio atteso per lunedì, il premier nei giorni scorsi ha detto di attendersi una "proposta vantaggiosa" per lo Stato. A comprare dovrebbero essere Cdp, il fondo F2i, Poste Vita e alcune casse previdenziali. Una decisione sulla revoca della concessione dovrebbe arrivare nei prossimi giorni e gli ultimi rumor vedono Atlantia valutare la possibilità di diluirsi in ASPI attraverso un aumento di capitale.

All'Atalanta basta un rigore di Muriel: Cagliari battuto 1-0
Al 19', cross di Malinovskiy e Pasalic , di testa, non inquadra lo specchio della porta. A disposizione: Gollini, Rossi, Bellanova, Czyborra, Djimsiti, Colley, Freuler.

Il consiglio di amministrazione di Autostrade per l'Italia è terminato con l'approvazione di una nuova proposta finalizzata ad evitare la revoca delle concessioni autostradali.

"Abbiamo poche ore per attendere la risposta di Aspi - ha aggiunto la ministra alle Infrastrutture, Paola De Micheli - credo che Aspi sia nelle condizioni di capire e sapere, dopo il lungo percorso di questi i mesi, cosa è l'interesse pubblico di cui ha parlato il premier". Il progetto presentato dal concessionario aeroportuale riguardo la costruzione della quarta pista di volo per l'aeroporto di Fiumicino è stato, infatti, inserito nell'allegato Infrastrutture tra gli interventi che necessitano di una revisione. Quindi procedere con la revoca, senza se e senza ma: "Non dimenticandoci di trovare chi ha firmato e confermato i contratti di concessione". Poi se Aspi vuole ripartecipare, parteciperà. Sul tavolo del governo la proposta di Autostrade che dovrà essere analizzata e giudicata dai ministri. Dopo il tonfo dell'8% di giovedì a seguito dell'ultimatum del governo, ieri in Borsa il titolo di Atlantia, la società dei Benetton controllante di Aspi, ha recuperato un paio di punti.

Comments