"Terrone", l'insulto dello staff dell'Atalanta al tifoso del Napoli

Adjust Comment Print

"Forza Napoli". Da qui la reazione del membro dello staff dell'Atalanta, che accompagnava il tecnico. Secondo il regolamento il muscolo del braccio si è mosso, verificato anche al VAR, ma a occhio il giocatore nerazzurro aveva il braccio attaccato al corpo, e non c'è stato nessun movimento scomposto. Scuse però che non spengono le polemiche e non fermano le possibili ripercussioni disciplinari per il dirigente dell'Atalanta, per il quale la Procura federale ha già aperto un procedimento per comportamenti discriminatori.

Il pareggio della Juventus contro l'Atalanta ha impedito alla squadra di Gasperini di avvicinarsi ai bianconeri in classifica. "Non mi sto giustificando, sono consapevole di aver sbagliato, anche nei confronti dell'Atalanta". "Fa comodo per fare polemica ma non serve a nulla e non avvicina la soluzione del problema che passa attraverso una semplificazione assoluta di norme e direttive per limitare le zone grigie e sfruttare al massimo la potenzialità delle video assistenza".

Una frase che non è passata di certo inosservata, provocando la reazione dell'allenatore che ha replicato: "Pedala cog***e".

La Roma si rialza e resta in Europa
Arriva da un grave infortunio e dobbiamo essere bravi a scegliere il tempo giusto per farlo giocare più minuti possibili. Se domani io voglio giocare con Kolarov io so che lui è pronto per giocare: lavora sempre bene e con qualità.

CONDIZIONE - "Era chiaro che ci sarebbe stati momenti difficili". Il team manager, infatti, ha affermato: "Terrone del ca**o", per poi aggiungere una bestemmia.

1′- Si parte all'Allianz Stadium.

Comments