Autostrade, esulta Cancelleri: "Benetton fuori, risultato storico grazie a M5s"

Adjust Comment Print

Sembra essersi sbloccata la questione Autostrade (Aspi) in Italia.

Dopo l'invio di quattro diverse lettere per perfezionare una bozza è stato accettato l'ingresso di Cassa depositi e prestiti con almeno il 51%, che renderà di fatto Aspi un'azienda pubblica.

Il Consiglio dei ministri - spiega Repubblica - ha dato mandato al ministero dell'Economia e delle finanze e al ministero delle Infrastrutture di definire i dettagli della transazione con Autostrade.

Kelly Preston muore a 57 anni: era la moglie di Joh Travolta
Interprete di tante commedie americane, da Jerry Maguire a Il Genio , la Preston si è spenta lasciando un marito e due figli . Non ho mai incontrato nessuno coraggioso, forte, bello e amorevole come te.

"Nella corsa politica a "piazzare la bandiera" sull'accordo portato a termine tra Governo e la holding Atlantia della famiglia Benetton sul futuro assetto di Autostrade per l'Italia, in un "tutti vincitori" tipicamente italiano", uno degli aspetti fondamentali della vicenda è passata quasi in secondo piano. Non si placano nemmeno le tensioni all'interno della maggioranza, resi evidenti dall'incontro previsto ieri, poi annullato, tra il premier e i capi-delegazione dei partiti di maggioranza. "E perde il capitalismo di chi ha voluto macinare guadagni a scapito della sicurezza", dichiara il capogruppo regionale Fabio Tosi. Pensate sarebbe stato possibile senza il M5s? La famiglia Benetton ha alla fine ceduto alle condizioni imposte dal governo Conte sull'accordo con Autostrade per l'Italia. "Sarebbe molto importante e rispettoso dei nostri cari, che vennero uccisi sotto al Ponte Morandi, non dover assistere a dichiarazioni urlanti, soprattutto da coloro che hanno contribuito a firmare la concessione originaria, che è stata la madre della nostra tragedia e di tutte le difficoltà attuali".

Entro il 27 luglio la Cassa deposito e prestiti subentrerà ad Atlantia nel controllo di Aspi; poi si penserà all'uscita progressiva dei Benetton da Autostrade. Quindi i Benetton, detentori di Atlantia, fanno un passo indietro.

Sembra che questo accordo, preveda una prima fase, che porterà alla diminuzione delle quote di azionariato da parte dei Benetton che scenderanno a circa il 10 per cento. "Il comando del gruppo che racchiude sei concessionarie autostradali e controlla 3mila chilometri di autostrade torna in mano allo Stato, dunque in mano ai cittadini come auspicato da più parti".

Comments