Foresta Nera, dove si trova l’area in cui si nasconde Yves Rausch?

Adjust Comment Print

Nel suo manifesto, il fuggiasco della Foresta Nera si lamenta della tecnologia che schiavizza l'umanità e denuncia lo sfruttamento delle popolazioni dei paesi poveri.

Rausch è in uno stato di alterazione mentale ed è armato fino ai denti e, a causa di alcune analogie con la celebre saga di Sylvester Stallone, è già soprannominato il "Rambo tedesco".

La polizia tedesca ha annunciato oggi che sta verificando l'autenticità del presunto manifesto attribuito all'uomo armato che si è rifugiato nella Foresta Nera dopo aver disarmato 4 agenti ed essersi impossessato delle loro pistole.

Si sta svolgendo proprio in queste ore una vera e propria caccia all'uomo in stile americano. Così l'intera area che circonda la parte di Foresta Nera in cui si è nascosto è stata blindata. Infatti Yeves Rausch, oltre alle quattro pistole sottratte ai poliziotti durante l'aggressione, dovrebbe avere un arco con frecce, un pugnale, un equipaggiamento speciale da guerra e un'ulteriore pistola.

Brooklyn Beckham si sposa: l’annuncio del matrimonio su Instagram
Nicola Peltz è solita postare foto della sua vita personale, tra scatti in famiglia e foto con il futuro marito. Ha poi recitato in altri importanti film come: Harold , L'ultimo dominatore dell'aria e Eye of the Hurricane .

Yves Rausch ha precedenti penali per possesso abusivo di armi da fuoco, e a quanto pare in passato è stato in carcere per aver aggredito a colpi di freccia la sua ex. "Questa è una situazione eccezionale per la nostra piccola comunità" ha dichiarato Uwe Gaiser, sindaco di Oppenau.

"È molto pericoloso", ha detto Yannick Hilger, il Portavoce della Polizia locale, "per questo abbiamo invitato tutti gli abitanti a restare in casa e abbiamo chiuso scuole e asili".

Il tutto è iniziato due giorni fa quando quattro ufficiali si sono presentati nella sua capanna nel bosco. L'avviso pubblicato dalla polizia è emblematico e piuttosto allarmante: "Attenzione!" Probabilmente il fuggitivo già conosceva gli agenti come spiega il procuratore capo Herwig Schäfer gli ha puntato addosso la pistola per diversi minuti, a una distanza di un metro e mezzo. Nella stanza in cui viveva sono state rinvenute armi e taniche di benzina.

Comments