Dominio Hamilton all’Hungaroring, altro disastro per le Ferrari

Adjust Comment Print

Lewis Hamilton vince il Gp di Ungheria, terzo appuntamento del Mondiale, dominando dal primo all'ultimo giro conquistando la sua ottava gara in carriera sul circuito dell'Hungaroring. Sul podio con il campione del mondo ci sono Max Verstappen e Valtteri Bottas. Il pilota della Red Bull ha perso il controllo della vettura in curva 12 finendo contro il muretto e danneggiando la vettura numero 33 con la rottura del braccetto della sospensione. Ma mi sono concentrato nuovamente, come cerco di fare gara dopo gara. Quinto Alexander Albon con l'altra Red Bull. Da segnalare il nono posto di Kevin Magnussen con la Haas dietro a Ricciardo (Renault) e Perez (Racong Point).

Il tris di Gran Premi "mitteleuropei" che ha dato il via al Mondiale si è rivelato impietoso con la Ferrari, portando subito alla luce i difetti della SF1000 ed una situazione difficilmente rimediabile nel breve periodo: la condizione peggiore in un Mondiale dallo svolgimento ancora più frenetico del solito. È pertanto stato emulato il primato che apparteneva a Michael Schumacher.

Contagi fuori controllo in Catalogna: "Troppi casi, non uscite"
Ci auguriamo che non accada, quindi le partite di ritorno degli ottavi si disputeranno nelle città d'appartenenza. Ai quattro milioni di residenti di Barcellona è stato anche chiesto di non recarsi presso le proprie seconde case.

"La pioggia di ieri notte e questa mattina ha reso la pista sporca e praticamente non gommata, soprattutto a inizio gara con temperature piuttosto basse". Avevamo un grande passo, ma è stata gestita alla grande da tutti. Le operazioni di riparazione dei meccanici del team di Milton Keynes sono stato ultimati 35 secondi prima dell'esposizione del cartello dei cinque minuti al giro di ricognizione.

Comments