Emirati Arabi alla conquista di Marte

Adjust Comment Print

L'agenzia di comunicazione governativa Wam, infatti, ha già ufficializzato 4 milioni di test al 13 luglio scorso, laureando gli Emirati campioni mondiali di screening per milione di abitante, nonché l'inizio della sperimentazione vaccinale di fase III (di nuovo la prima su scala mondiale) tramite una partnership tra la società farmaceutica statale cinese Sinopharm di China National Biotec Group (CNBG) e G42, società di intelligenza artificiale e cloud computing con sede a Abu Dhabi. Al progetto hanno lavorato circa 450 persone, più della metà composta da membri degli emirati. La missione denominata "Hope Mars Mission", in arabo el-Amal ("Speranza"), prevede l'arrivo della sonda in orbita operativa marziana nel febbraio 2021, nel 50esimo anniversario della formazione degli EAU.

Gli Emirati Arabi Uniti hanno lanciato satelliti prima - nel 2009 e 2013 - ma sono stati sviluppati con partner sudcoreani. Resterà in orbita intorno al pianeta rosso analizzando le dinamiche dell'atmosfera marziana utilizzando 3 strumenti scientifici. La missione ExoMars è stata invece rinviata al 2022. A decidere per lo slittamento, sia le complicazioni negli spostamenti dei tecnici causati dall'emergenza coronavirus, sia la necessità di completare le verifiche tecniche e operative, necessarie a garantire le condizioni di sbarco e funzionamento su Marte. Prima, erano sotto il protezione britannica. Il Bahrein diventò indipendente nell'agosto dello stesso anno, il Qatar in settembre e i sette emirati il 1º dicembre 1971, data ufficiale di scadenza del trattato. Il lancio - seguito in streaming dagli emirati - è "un messaggio di orgoglio, speranza e pace per la regione araba; in essa si rinnova l'età d'oro delle scoperte arabe e islamiche".

L'Europa ha detto sì al Recovery Fund. Trovato l'accordo all'alba
Per l'Italia si tratta di un'intesa migliorativa rispetto a quella prevista in entrata al consiglio nella proposta Von Der Leyen . All'Italia va la somma più cospicua degli aiuti europei , piazzandosi così davanti alla Spagna , che acquista così 209 miliardi .

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. C'è anche una macchina fotografica per i selfie.

Comments