Due barche con 140 migranti in difficoltà

Adjust Comment Print

"Sono alla deriva da ore e hanno bisogno di soccorso in #Europa".

Circa 140 persone, su due imbarcazioni diverse e in difficoltà nel Mediterraneo, rischiano di affondare tra l'indifferenza delle autorità italiane e maltese.

Migranti, 140 persone in difficoltà in mare.

Il loro ultimo allarme è di questa notte. Secondo l'ong, una delle due barche, con 95 migranti a bordo, starebbe imbarcando acqua e "la situazione è critica". Il motore dell'imbarcazione fuori uso. Un'altra barca, con 45 persone a bordo si trova sempre in zona Sar maltese. "Dicono di non poter rimuovere l'acqua dalla barca perché é sovraffollata".

L'Oms: "Nell'ultimo mese un milione di casi a settimana"
Il picco a livello quotidiano è stato raggiunto negli ultimi due giorni, dove sono stati conteggiati picchi di 280mila casi, ha ricordato oggi l'Organizzazione mondiale della sanità in una nota.

A ricevere ordine di soccorso potrebbe essere il mercantile Maridive230 che distanza circa 20 miglia dall'imbarcazione.

I responsabili di Alarm Phone hanno precisato: "Abbiamo avvertito le autorità e invocato un'operazione di soccorso immediata" sia alla guardia costiera italiana che a quella maltese. Al momento si sa che gli sventurati sarebbero partiti dalla Libia. La struttura, come disposto dalla Prefettura di Agrigento, è stata alleggerita con il trasferimento di altri 200 migranti sul traghetto di linea diretto a Porto Empedocle.

Dal Cpa intanto hanno fatto sapere che tutti i tamponi a cui erano stati sottoposti i 25 migranti sbarcati, risultati positivi, con test sierologico, al Covid-19, hanno dato esito negativo. Nessuno degli ospiti dell'hotspot è affetto dal virus. Una situazione che si sta aggravando giorno dopo giorno anche sulle coste siciliane tanto da spingere il sindaco di Lampedusa a sollecitare il governo a dichiarare lo stato di emergenza.

Comments